Inizio Ottobre, Sardegna alla ricerca del caldo che tornerà solo fugace

La prima decade del mese si annuncia fresca, salvo smentite da parte dei super elaboratori.

In questi giorni la Sardegna è stata interessata da temperature eccezionalmente basse, che potremmo addirittura paragonare a quelle che si registrano in media in novembre. Eppure, siamo solo alla fine di settembre. Immaginate però solo se quanto avvenuto fosse accaduto in pieno inverno, avremmo avuto delle giornate di neve un po’ su tutta l’Isola.

 

Il rischio di caldo in Sardegna. Picchi di 30°C come valore estremo.

 

Ma ecco invece tornerà il caldo, temporaneamente, la temperatura tenderà a salire soprattutto nella giornata di venerdì, quando si potrebbero raggiungere occasionalmente valori attorno ai 30°C in alcune località. Non si dovrebbe trattare di un’ondata di calore, ma di un temporaneo richiamo di aria calda che anticiperà l’arrivo di un fronte perturbato che interesserà soprattutto le regioni settentrionali italiane.

 

Come abbiamo descritto, prima, la perturbazione raggiungerà anche la Sardegna, ma con effetti irrisori. Ci sarà un rinforzo del vento e un nuovo deciso calo della temperatura, senza però toccare valori così rigidi come quelli avuti questi giorni.

 

La domanda che ci facciamo essi ci saranno altre occasioni di caldo, in quanto la temperatura prevista per la prima decade di ottobre, potrebbe essere inferiore alla media. Questo con disagio per la popolazione, soprattutto laddove il riscaldamento domestico e delegato all’accensione dei termosifoni.

 

Una nuova fase calda potrebbe giungere abbastanza più avanti, forse verso la fine della prima decade di ottobre, parliamo del periodo intorno al 10-12, quando una massa d’aria piuttosto calda dovrebbe essere richiamata da una nuova bassa pressione che si porterà sul bacino occidentale del Mediterraneo.

 

Anche in quella circostanza la temperatura salirà prossima a quasi 30°C su varie località. Anche in tale circostanza il calore del Nordafrica dovrebbe precedere un peggioramento delle condizioni meteo, che potrebbe essere di moderata intensità.

 

Insomma, allo stato attuale delle cose, osservando ciò che prospettano in i maggiori modelli matematici di previsione mondiali, la prima decade di ottobre dovrebbe trascorrere con temperature lievemente inferiori alla media. Media che sarà influenzata da brusche salite dei termometri. Quindi, per intenderci, la prima decade dovrebbe essere abbastanza fresca, sovente nuvolosa, con qualche piovasco, poi con alcune occasioni di piogge più severe.

 

Altresì, notiamo che la temperatura potrebbe, a seguito del transito delle varie perturbazioni, scendere parecchio, e andare decisamente sotto la media varie volte.

 

Sembrerebbe che la stagione balneare sia praticamente finita per la Sardegna.

Girasole 28.1°C

Fordongianus 28°C

Allai 27.9°C

Arbatax, Villaputzu 27.8°C

Muravera 27.7°C

Foddini 27.6°C

Ollastra, Tortolì 27.5°C

Lotzorai, Orosei, Villanova Truschedu, Zerfaliu 27.4°C

Siamanna, Siapiccia 27.3°C

Ballao, Porto Tramatzu, Simaxis, Solarussa 27.2°C

Bauladu, Cagliari-Sant’Avendrace, Tramatza 27.1°C

Assemini, Siamaggiore, Uta, Villaurbana 27°C

Bari Sardo, Palmas Arborea, San Vero Milis, Tadasuni, Zeddiani 26.9°C

Cagliari-Is Mirrionis, Las Plassas, Ottana, San Vito, Villamar 26.8°C

Asuni, Baratili San Pietro, Cagliari, Cagliari-Sant’Alenixedda, Decimomannu, Furtei, Oristano, Santa Giusta 26.7°C

Bidonì, Elmas, Milis, Nurachi, Palau, Riola Sardo 26.6°C

 

 

 

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.

 

Exit mobile version