Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Temperature in forte calo, domenica non si andrà oltre i 15°C

Non solo forti venti, rovesci, temporali e neve ma anche un drastico calo delle temperature attende l’isola. Sarà marcato e assolutamente repentino se si considera che nelle 12 ore serali di domani, alla quota di 850 hPa, si passerà da isoterme di circa 11°C a valori di poco inferiori a 0°C. Al suolo il calo termico verrà reso efficace dalle precipitazioni che si verificheranno in concomitanza col transito del fronte freddo pomeridiano, fenomeno questo che favorirà il rapido trasferimento di masse d’aria fredda dall’alta troposfera fino al livello del mare. Focalizzando l’attenzione sui valori massimi attesi nella giornata di domenica, che trascorrerà ancora all’insegna delle raffiche di maestrale che accentueranno ulteriormente la sensazione di freddo, possiamo dire che diffusamente si oscillerà tra 12°C e 14°C, con picchi fino a 15°C nelle coste meridionali del Sulcis, Cagliaritano, hinterlans Olbia, coste della Baronia, dell’Ogliastra e Sarrabus. Sui centri montani e/o di alta collina si resterà sotto i 10°C.

t2m_60

Previous Caldo maestrale: registrate temperature minime estive!
Next Maestrale in rinforzo, già superati i 60 km/h

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Previsioni

Maestrale e calo termico nel week end di Ferragosto

Come anticipato in mattinata, l’evoluzione meteo dei prossimi giorni sarà controllata da un nuovo minimo depressionario, al momento localizzato sul nord ovest della penisola iberica, annesso alla circolazione ciclonica madre

Breve termine

Febbraio comincerà col sole, ma non per molto: nel weekend peggiora

Siamo nel pieno dei giorni della “merla”, tradizionalmente i più freddi dell’anno. Tradizione non rispettata, visto e considerato che le temperature sono salite di parecchi gradi. Magari non le minime,

Previsioni

Meteo Ponte 25 aprile, primavera dal volto instabile. E poi cosa accadrà?

EVOLUZIONE METEO DAL 26 APRILE AL 3 MAGGIO Dopo un aprile segnato dall’anticiclone e dal caldo, stiamo per assistere ad un cambiamento d’ampio respiro che ci riproporrà scenari più consoni