Alta Pressione meno vivace, transita una blanda depressione

Il 2020 è cominciato all’insegna dell’Alta Pressione e cogliamo l’occasione per porgervi i nostri più cordiali auguri d’inizio anno. Alta Pressione che, carte alla mano, potrebbe persistere in loco sino al 15-20 gennaio, pur con delle insidie che andremo a descrivere.

Nelle ultime ore abbiamo assistito all’inserimento di un piccolo vortice depressionario sul Nord Italia, vortice in rapido scivolamento verso sudovest laddove andrà ad isolarsi nei prossimi giorni. In questo momento abbiamo un po’ di variabilità con locali consistenti annuvolamenti sui settori orientali e nelle interne esposte a est, dove con ogni probabilità non mancherà occasione per qualche scroscio di pioggia. Spruzzate di neve oltre i 1300-1400 metri potrebbero coinvolgere il massiccio del Gennargentu.

Nella seconda metà della settimana l’area depressionaria stazionerà sul nord Africa, laddove – tramite il contributo umido subtropicale – dovrebbe ampliarsi al punto da arrivare a lambire i nostri settori meridionali. Difatti tra venerdì e sabato i modelli matematici a più alta risoluzione indicano come probabili locali scrosci di pioggia proprio nel sud della nostra regione. Potrebbe esserci spazio anche per qualche debole pioggia sparsa a occidente perché nel frattempo una blanda perturbazione atlantica proverà a forzare la tenuta anticiclonica. Ma saranno disturbi del tutto trascurabili, almeno per il momento.

Exit mobile version