Piogge meno intense, ulteriore nevicate oltre 1200 metri

INVIA Foto e Video con WhatsApp +393496931258

La fase più acuta del maltempo è ormai alle spalle, ma la Sardegna continua ad essere interessata da un’ampia circolazione depressionaria sostenuta dall’aria fredda affluita una settimana fa. Ieri pioveva tanto in Gallura, mentre in serata un autentico nubifragi coinvolgeva la zona di Villasimius scaricando tantissima grandine. Eventi senz’altro inusuali se consideriamo il periodo – pieno inverno – meno se prendiamo come riferimento le statistiche meteo climatiche degli ultimi decenni.

Dicevamo del Vortice. Continuerà ad apportare condizioni di variabilità/instabilità. Oggi, ad esempio, potrebbero esserci un po’ di piogge sparse sempre lungo la fascia orientale e in particolare sui settori nordorientali. Mercoledì, invece, ci aspettiamo instabilità diffusa con precipitazioni un po’ ovunque – seppur irregolari e intermittenti – che potranno assumere carattere nevoso al di sopra dei 1200 metri di quota.

La situazione dovrebbe migliorare ulteriormente da giovedì, miglioramento che potrebbe insistere sino a sabato allorquando una nuova perturbazione minaccia di arrecare maltempo. Situazione che andremo a monitorare strada facendo, ma possiamo dirvi fin da ora che non dovrebbe trattarsi di maltempo severo. Di certo ricorderemo questo mese di gennaio per il freddo e per le abbondanti precipitazioni in varie parti dell’Isola.

INVIA Foto e Video con WhatsApp +393496931258

Il meteo di oggi e la previsione per mercoledì 25 gennaio.
Exit mobile version