Previsioni Meteo

Nuova ondata di maltempo

Un Vortice di bassa pressione sta prendendo piede appena a ovest della nostra regione e nei prossimi giorni dovrebbe evolvere verso sud-sudest, impegnando la Sardegna in un’ondata di maltempo che dovrebbe caratterizzare gran parte del weekend. Già in questo momento abbiamo precipitazioni in rotta verso la parte meridionale, con temporali in ingresso da sudovest. Osservando le mappe di previsione possiamo dirvi che nel corso della giornata odierna le piogge coinvolgeranno principalmente la fascia centro meridionale, laddove non mancherà occasione per qualche temporale.

Ma dovremo prestare attenzione all’evoluzione del Vortice perché stante gli ultimissimi aggiornamento di alcuni modelli matematici ad alta risoluzione potrebbero intervenire precipitazioni davvero importanti lungo la fascia orientale dell’Isola. Dobbiamo dirvi che la situazione è tutt’altro che ben definita perché c’è ancora molta incertezza circa l’esatta collocazione della struttura depressionaria. Attenzione in particolare alla seconda parte di sabato e alle prime ore di domenica, ma sarà meglio tornare sull’argomento non appena vi saranno ulteriori dettagli sul posizionamento del vortice.

Previous Nuovo, intenso peggioramento meteo alle porte
Next E' in arrivo un'altra perturbazione atlantica

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Il meteo per Capodanno

Anzitutto un ben ritrovati. Passate le festività natalizie, siamo già proiettati al Capodanno. Attualmente siamo in regime di Alta Pressione: prevalgono cieli sereni o poco nuvolosi, eccezion fatta per nebbie

Breve termine

Maestrale rinfresca l’aria, da giovedì tornerà il gran caldo

Il cambiamento meteo è avvenuto ed è destinato a proseguire nell’arco dell’intera giornata. Ieri ha soffiato il Libeccio, con raffiche localmente burrascose sui settori centro settentrionali della Sardegna. Libeccio che

Breve termine

Meteo d’inizio settimana segnato dal Maestrale

E’ stato un fine settimana a dir poco ventoso. Sapevamo che il Maestrale sarebbe stato il protagonista assoluto, sapevamo che avrebbe soffiato con raffiche localmente superiori a 100 km/h provocando