Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Famiglia di grossi temporali nel Centro Sardegna, nubifragi

Nel pomeriggio, anche il centro della Sardegna è stata oggetto di forti temporali, tuttavia a carattere locale. La foto meteosat mostra la nube temporalesca di un forte temporale ormai in dissolvimento, nella zona di Macomer, Cuglieri, Ghilarza, che ha causato ingenti rovesci e molti fulmini in prossimità del Monte Ferru. Al momento non abbiamo notizie di grandine, ma le caratteristiche del temporale sono compatibili con locali cadute di grandine, avendo il top nube raggiunto oltre i 12 chilometri di altezza.

La foto satellitare mostra un banco nuvoloso a largo di Bosa, qui sono ancora in atto scariche elettriche ed un temporale termo-convettivo in attenuazione sul mare. Segnale, questo, della forte instabilità atmosferica di questo periodo.

Infine, in questi istanti si va formando nell’alto oristanese un’altra area temporalesca, questa foto mostra una macchia nuvolosa molto brillante, segno di vivacità delle correnti, e quindi di crescita del cumulonembo.

Previous Cumulonembi esplosivi nel Nord Sardegna, temporali con grandine
Next Condizioni meteo avverse a carattere locale per oggi in Sardegna

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Gran caldo in diretta: termometri fino a 39°C

In attesa di ricevere i dati della rete Arpas (ieri raggiunto il picco di 39,5°C a Ottana) presentiamo i dati della rete regionale amatoriale dove spiccano parecchie stazioni sopra i

News

Patricia, l’uragano più forte di sempre, minaccia il Messico: si teme il disastro

L’uragano Patricia sta raggiungendo le coste sud-occidentali del Messico con raffiche di vento fino a 400km/h e ha la stessa potenza distruttrice del tifone Haiyan che nel 2013 flagello’ le

Didattica

Risveglio tropicale ad est, più fresco altrove: perchè?

La notte appena trascorsa, complice la particolare configurazione sinottica europea che vede un progressivo rafforzamento ed ingresso da ovest dell’alta pressione delle Azzorre che determina preliminarmente l’attivazione di deboli correnti