Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Meteo d’estate, caldo e afoso. Qualche isolato temporale di calore

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 7 LUGLIO 2016
L’anticiclone che domina sul Mediterraneo non è così forte da garantire piena stabilità. Ne abbiamo avuto la prova anche in Sardegna nella giornata di ieri: prima i temporali notturni dal mare, con fenomeni comunque deboli, poi al pomeriggio altri acquazzoni isolati in montagna, tra Gallura e Baronia. L’atmosfera continuerà a presentare ancora lieve incertezze, ulteriori isolati temporali saranno possibili in montagna.

Nessuna variazione meteo importante è attesa fino a tutto il weekend e l’inizio della prossima settimana, con il predominio dell’anticiclone. Anzi, proprio in avvio della prossima settimana avremo un maggiore apporto di caldo d’origine nord-africana, con temperature che subiranno ulteriori locali aumenti. Non ci attendiamo eccessi termici eclatanti, ma i livelli d’afa saliranno ulteriormente accentuando il disagio.

Le temperature continueranno a toccare punte di 35 gradi ed anche oltre su alcune zone pianeggianti e vallive interne. Qualche novità è attesa nella parte centrale della settimana, con l’approssimarsi di correnti più fresche nord/occidentali, ma inizialmente farà ancora molto caldo soprattutto sulle zone meridionali e orientali della regione. Ora vediamo il dettaglio del bollettino meteo per il weekend e i giorni successivi.

VENERDI’ 1° LUGLIO
Prevalenza di bel tempo, salvo addensamenti nuvolosi più consistenti nel pomeriggio sull’entroterra montuoso. Non escludiamo isolati acquazzoni in corrispondenza dei maggiori rilievi.
Temperature: stabili, o in lieve flessione.
Venti: ancora in prevalenza da E/SE, ma nelle ore più calde soffieranno localmente a regime di brezza.
Mari: da mossi a poco mossi.

SABATO 2 LUGLIO
Giornata dal meteo in prevalenza assolato, salvo ulteriori addensamenti cumuliformi imponenti sulle aree centrali e interne orientali della Sardegna. Possibili isolati rovesci nelle ore più calde pomeridiane.
Temperature: in lieve rialzo sulle zone meridionali, stabili o in lieve calo altrove.
Venti: variabili o a regime di brezza, tendenti a disporsi settentrionali sulle coste occidentali e settentrionali.
Mari: da poco mossi a localmente mossi.

sardegna-meteo-luglio-caldo-temporali-sole
DOMENICA 3 LUGLIO

Condizioni meteo decisamente soleggiate.
Temperature: caleranno sui versanti occidentali e zone interne montuose. Aumenti sulla fascia orientale e meridionale con punte termiche elevate localmente prossime ai 35 gradi.
Venti: deboli o moderati di maestrale, con temporanei rinforzi. In attenuazione dalla sera.
Mari: mossi. Fino localmente a molto mossi.

LUNEDI’ 4 LUGLIO
Prevalente condizioni di bel tempo.
Temperature: stabili, salvo locali aumenti.
Venti: variabili o a regime di brezza. Tendenti a disporsi orientali sulle coste più meridionali.
Mari: poco mossi, o localmente mossi.

TENDENZA PER I GIORNI SUCCESSIVI
Possibili novità verso metà settimana, quando potrebbero intervenire venti di maestrale ad alleviare in parte il caldo e soprattutto l’afa.

Previous Luglio al via col caldo Anticiclone. Ma occhio ai temporali...
Next Possibile qualche temporale pomeridiano

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Week-end mite, qualche pioggia ad ovest. Più freddo da martedì, neve sui monti

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 15 GENNAIO 2016 La Sardegna è interessata da una circolazione umida e mite atlantica, che ha riportato le temperature ben sopra la norma

Breve termine

Temporaneo miglioramento meteo

La perturbazione, l’ennesima, ha definitivamente abbandonato la Sardegna e da ovest avanza un campo di Alta Pressione. Lo si nota facilmente nell’immagine satellitare del mattino, opportunamente rielaborata per facilitarne la

Previsioni

Via il maestrale: mercoledì il caldo si sposta a ovest!

L’anticiclone delle Azzorre ci terrà compagnia anche nella giornata di domani ma, per via dell’ingresso sempre più franco dei massimi di pressione da ovest, la ventilazione da maestrale cesserà definitivamente