Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Inverno nel cuore di marzo, la primavera può attendere

EVOLUZIONE METEO DAL 15 AL 22 MARZO
Sembra avere ancora tutte le intenzioni di sorprendere questo inverno marzolino. E’ stata infatti ritrattata l’evoluzione meteo che sembrava promettere un cambiamento meteo a partire dal prossimo weekend, con il ritorno dell’anticiclone delle Azzorre. In realtà l’alta pressione si distenderà più a nord sull’Europa Centro-Occidentale, lasciando così il Mediterraneo ai margini.

Il vero inverno gelido tornerà protagonista sull’Est Europa ed è proprio l’aria fredda dalla Russia che sembra poter rappresentare un’insidia per l’evoluzione meteo dopo metà mese. Situazione che andrebbe a determinare un nuovo peggioramento meteo e conseguente ricaduta invernale anche in Sardegna, con entità tutta ancora da valutare.

Di certo l’inverno, dopo che non si è mai mostrato per tutta la stagione, ora non intende abdicare dopo aver riconquistato l’Europa ed il Mediterraneo. Non sembrano esservi i presupposti per l’arrivo della primavera, intendendo con ciò un periodo di stabilità anticiclonica. Tuttavia, al momento appare anche assai improbabile un’eventuale forte irruzione d’aria fredda tardiva.

sardegna-tendenza-meteo-dopo- meta-marzo

NEL DETTAGLIO
L’inverno sembra averci preso gusto ed il meteo si manterrà ancora instabile ed un po’ freddo per il resto di questa settimana, dopo aver rivisto la neve a bassa quota. L’anticiclone resterà alla larga dal Mediterraneo anche per l’inizio dellaprossima settimana, quando anche la Sardegna potrebbe maggiormente risentire di nuovi impulsi d’aria fredda ed instabile in arrivo dai Balcani.

A seguire, verso il 20 marzo il Mediterraneo Centro-Occidentale potrebbe trovarsi come crocevia tra infiltrazioni fredde da est e tentativi d’inserimenti perturbati da ovest. Da definire i possibili effetti, ma dato il periodo marzolino è lecito attendersi forte instabilità e maltempo. Proseguirebbe quindi un trend favorevole alle precipitazioni, pur senza episodi di marcato maltempo.

ULTERIORI TENDENZE
Il freddo resterà sempre attivo sul Nord Europa e sulle nazioni orientali, non si escludono eventuali ingerenze più ficcante verso l’Italia nella terza decade mensile. Non sarebbe la prima volta che il meteo attorno all’equinozio primaverile risulti pienamente invernale.

Previous Forte instabilità nel pomeriggio: nevicherà ancora
Next La neve di Desulo in video timelapse

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Indici climatici

Inverno 2015/16 all’insegna delle irruzioni fredde polari?

L’editoriale che vogliamo proporvi è di natura prettamente tecnica oltre che sperimentale perchè verranno richiamati ed esaminati alcuni indici climatici predittivi, detti “teleconnessioni” , che avranno da qui e per tutto

Lungo termine

Tendenza meteo inizio maggio: fresco e vento, poi cosa accadrà? Scopriamolo

EVOLUZIONE METEO DAL 3 AL 10 MAGGIO Aprile sta giungendo al termine: dopo il lungo periodo di caldo anomalo che ha regalato sprazzi di vera estate, gli ultimi giorni ci

Previsioni

Mercoledì nuove importanti variazioni termiche

L’evoluzione verso l’area ionica della bassa pressione provocherà, oltre al già citato rinforzo del maestrale, nuove oscillazioni termiche. Mentre sull’alta Gallura, Sassarese, Oristanese, medio alto Campidano ed Iglesiente registreremo cali