Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Meteo invernale, perturbazione dalla sera di lunedì. Seguirà rialzo termico

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 24 GENNAIO 2016
Dopo la neve, ecco che l’ondata di freddo sta raggiungendo il top: i venti si sono disposti in genere da tramontana, facendo affluire aria più rigida ma secca nei bassi strati. L’instabilità si è parecchio attenuata, anche se qualche strascico permane con residui fenomeni ancora nevosi a quote relativamente basse.

Il freddo sta divenendo pungente e, con le maggiori schiarite ed il vento in attenuazione, le gelate saranno grandi protagoniste almeno nella prossima notte. Poi ci sarà da seguire una nuova perturbazione, che peraltro comincerà a determinare la generale attenuazione dell’ondata di freddo con temperature in ripresa.

L’Isola si troverà inizialmente una zona di confluenza fra freddo da nord/est ed infiltrazioni umide da ovest. Il clima si addolcirà ma sarà una ghiotta occasione per nevicate abbondanti sui monti, poi dopo metà settimana il freddo sembra intenzionato ad allentare definitivamente la morsa.

COSA ATTENDERCI NELLE NOSTRE ZONE
Lunedì 18 iniziali condizioni di bel tempo, a parte addensamenti più compatti sulle coste orientali. Ancora grande freddo, protagoniste le gelate notturne che interesseranno anche le zone di pianura e persino quelle prossime al mare. Su valli interne ed altopiani soggetti ad inversione si potranno misurare valori minimi anche di -10°C, specie sulle zone che sono state innevate. Peggioramento dal pomeriggio per il sopraggiungere di una perturbazione da ovest. Precipitazioni a partire dai settori occidentali, nevose oltre i 600-700 metri o a quote localmente più basse sui settori settentrionali, in accentuazione ed estensione all’intera regione fra sera e notte. I venti soffieranno deboli o moderati orientali.

lunedi 18 gennaio

Martedì 19 la perturbazione sarà ancora in piena azione, pilotata da iniltrazioni d’aria più mite. Le precipitazioni potranno assumere carattere nevoso solo in montagna, in virtù di un rialzo delle temperature. Non si escludono localmente temporanee cadute di neve a quote inferiori ai 1000 metri, nel caso di un richiamo mite meno marcato. Risalita delle temperature, specie nei valori minimi.

Mercoledì 20 condizioni di variabilità, ma in un quadro meteo ulteriormente meno freddo. Attese precipitazioni sparse a macchia di leopardo, con tendenza a miglioramento in serata.

Giovedì 21 miglioramento, saranno prevalente e la probabilità di precipitazioni risulterà bassa. Temperature in rialzo le massime.

Tendenza meteo successiva:
anticiclone che prenderà il sopravvento e si affermerà in maniera più forte. Ciò significa che prevarrà il bel tempo. L’ondata di freddo cesserà completamente.

PREVISIONI METEO LUNGO TERMINE, IN BREVE
Probabilmente la fase più stabile e mite non durerà troppo a lungo.Alcuni scenari indicano possibili nuovi raffreddamenti per fine mese o più probabilmente inizio febbraio. L’inverno è comunque entrato nel vivo e ci proporrà con ogni probabilità altre dinamiche meteo invernali.

Previous Calangianus sotto la nevicata
Next Freddo invernale in fuga? Possibile ritorno anticiclone: meteo fine mese

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Meteo weekend: sarà gran caldo

Attualmente sta affluendo aria relativamente fresca, sicuramente non calda, di matrice oceanica. Ma prepariamoci a una nuova ondata di caldo dal nord Africa. A partire da giovedì avremo un netto

Breve termine

Ondata di maltempo con temporali. Migliora da domenica

Le ultime ore hanno segnato un netto cambio di passo. Il gran fresco dei giorni scorsi è passato subito nel dimenticatoio e sapete perché? Perché la grossa perturbazione atlantica –

Breve termine

Spifferi d’aria fresca, ma il tempo rimarrà bello sino a Pasquetta

In queste ore sta affluendo aria fresca dai quadranti settentrionali e ciò potrebbe innescare, specie nelle ore pomeridiane, un po’ di variabilità. Le nubi di maggior peso potrebbero coinvolgere la