Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Seguiamo insieme l’arrivo del freddo

Ancora una volta ci affidiamo all’immagine del satellite che ci offre una panoramica su quel che sta accadendo in Europa. Anzitutto vediamo una disposizione delle correnti dai quadranti occidentali a precedere l’arrivo della perturbazione serale. Ma l’attenzione va focalizzata tra il Regno Unito e la Scandinavia, perché è là che il freddo sta prendendo corpo. Vedete le due Basse Pressioni in prossimità delle Isole Britanniche? Bene, quei Vortici serviranno a pescare parte del gelo collocato sulla Penisola Scandinava. Ma affinché il tutto possa tracimare sul Mediterraneo v’è necessità di una dinamica imprescindibile: l’elevazione dell’Alta delle Azzorre.

L’Anticiclone è apparentemente collocato nella medesima posizione dei giorni scorsi, ma se aguzzate la vista a ovest del Portogallo è in atto un rialzo pressorio consistente. La freccia indica la partenza della pulsazione anticiclonica, che fin da domani punterà l’Islanda facilitando lo scivolamento del freddo verso la nostra regione. Da domani sera, statene pur certi, inizieremo a percepire un forte abbassamento della temperatura. Sarà lo start dell’irruzione.

Fonte immagine EumetSat, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Fonte immagine EumetSat, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Previous Arriva una perturbazione, precede l'irruzione fredda
Next Temperature giù da domani: arriva la neve in collina

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Analisi Meteosat

Imminente ed ulteriore peggioramento sul sud Sardegna

Mentre proseguono diffuse precipitazioni sui settori orientali dell’isola dalla Baronia in giù, con fenomeni ancora intensi nel Golfo di Orosei e nel Sarrabus, l’ultima scansione satellitare nel campo del visibile

Analisi Meteosat

Nubi e qualche pioggia nel Sassarese

L’attività depressionaria sui settori occidentali del Mediterraneo invia verso la nostra isola impulsi di aria caldo umida sub tropicale. In seno al richiamo caldo non mancano le nubi, più compatte e

Analisi Meteosat

La lingua rovente sahariana non intende abbandonarci

Prima si parlava di “bolla rovente” perché la parte rovente dell’Anticiclone aveva una forma vagamente sferica. Ora la definiamo “lingua rovente” perché la maggiore estensione ne ha modificato la morfologia