Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Perturbazione in arrivo: ecco dove si trova

Come già anticipato nel Buongiorno Sardegna, a dispetto delle schiarite e del clima mite delle prossime ore c’è una perturbazione atlantica in rapido avvicinamento. Lo strumento migliore a nostra disposizione, per fornirvi un’istantanea della situazione meteorologica in atto, è il satellite e nell’ultimo scatto disponibile siamo in grado di farci un’idea più precisa dell’esatto collocamento del fronte perturbato. Anche un osservatore distratto noterà un imponente sistema nuvoloso che dalla Francia avanza rapido verso il Mare di Sardegna.

La nuvolosità inizierà ad affluire nel pomeriggio, quando arriverà nei settori occidentali della nostra regione. In serata potrebbero verificarsi le prime deboli piogge tra il sassarese e l’area del Limbara, senza escludere qualche rovescio a carattere occasionale. L’intensità della perturbazione verrà in parte smorzata da quel promontorio anticiclonico visibile più a sud, ma destinato ad allontanarsi ulteriormente. Per quanto riguarda il freddo, beh, al momento è confinato sull’Europa nordorientale e in particolare tra la Penisola Scandinava e la Russia europea.

Fonte immagine EumetSat 2016, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Fonte immagine EumetSat 2016, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Previous Bel tempo, anche oggi punte di oltre 20°C. Ma arriva una perturbazione
Next Inverno? No, primavera: anche oggi previsti oltre 20°C!

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Splendide mammatus da Luogosanto

Ringraziamo la nostra lettrice e ottima osservatrice del cielo Paola Rossi Adilardi per aver condiviso con noi questo splendido scatto realizzato a Luogosanto che immortala le “mammatus“, particolari formazioni nuvolose

News

Rispetto a ieri persi fino a 7°C in Campidano e Cagliaritano

I cali termici che registriamo in diretta rispetto alla stessa ora di ieri non sono dovuti all’ingresso di vere e proprie masse d’aria fresca bensì da una semplice ritirata verso il Maghreb

Analisi Meteosat

La costa est ha partorito un mega temporale

A dimostrazione dell’estrema instabilità presente sulla costa orientale, il temporale analizzato prima sulle coste ogliastrine è letteralmente esploso sia in orizzontale che in verticale e al momento, come si può osservare