Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Più freddo alla Befana: temperature in diminuzione

Le prime perturbazioni in arrivo porteranno sì la pioggia, ma anche aria assai mite dai quadranti meridionali ragion per cui non ci aspettiamo grandi variazioni termiche se non sensibili aumenti delle temperature minime. Oltre al vento incideranno anche le nubi e le precipitazioni. A chi ci chiede se nevicherà sul Gennargentu, beh, diciamo che la neve potrebbe arrivare proprio sotto l’Epifania. Dopo il Libeccio sembra infatti confermato l’ingresso del freddo Maestrale. L’aria non sarà eccessivamente fredda perché verrà dal nord Atlantico, questo è vero, ma riuscirà egualmente a far calare le temperature anche di molti gradi e finalmente rientreremo nelle medie stagionali. Quanto sarà incisiva la flessione? Scopriamolo utilizzando la mappa delle variazioni termiche delle ore 13 del 06 gennaio (giorno dell’Epifania) rispetto a oggi:

Le variazioni termiche delle ore 13 del 06 gennaio 2016, rispetto alla stessa ora di oggi.

Le variazioni termiche delle ore 13 del 06 gennaio 2016, rispetto alla stessa ora di oggi.

Notiamo diminuzioni diffuse, diciamo pure che saranno flessioni sostanzialmente omogenee che si attesteranno mediamente sui 3-4°C. Tuttavia le zone interne potrebbero risentire di discese più marcate, sino a 6-7°C rispetto alle massime di oggi. Le prospettive nevose del Gennargentu appaiono confermate, ma difficilmente si scenderà al di sotto dei 1200 metri. Ovviamente torneremo sull’argomento nei prossimi giorni.

Previous In Sardegna tornano le piogge intense. Neve sul Gennargentu. Episodio d’Inverno
Next Alta Pressione in arrivo, ma seguirebbe una fase con freddo intenso e nevicate a bassa quota

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Sotto la lente

Primi cenni di cambiamento meteo: sorprese già oggi?

La grossa perturbazione collocata a ridosso delle Alpi sta pian piano estendendo la propria influenza verso il cuore del Mediterraneo. In che modo? Beh, per prima cosa insinuando spifferi d’aria

Sotto la lente

Nel pomeriggio altri temporali, a rischio il cagliaritano

Come già sottolineato nell’articolo previsionale, nel corso del pomeriggio ci aspettiamo ulteriore instabilità. Instabilità diurna significa acquazzoni, localmente intensi, e temporali. Stante la mappa ad alta risoluzione del nostro modello

Sotto la lente

E se la prossima settimana arrivasse il freddo da est?

Ovviamente non dobbiamo immaginarci nevicate a bassa quota, non è ancora il momento, ma qualora dovesse trovare riscontro la dinamica disegnata da alcuni tra i più autorevoli modelli matematici di