Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Maestrale in rinforzo, già superati i 60 km/h

Va progressivamente rinforzandosi il vento di maestrale che accompagna l’affondo di aria artico marittima verso il Mediterraneo. Tra le raffiche più forti, registrate finora dalla rete amatoriale di SardegnaClima, segnaliamo i 64 km/h di Teulada – Piscinnì, i 59,6 km/h di Chia, i 51,5 km/h di Tonara e i 50 km/h di Porto Paglia. Siamo solo alle fase iniziali del peggioramento e, per quanto riguarda la ventilazione, le raffiche conosceranno accelerazioni ben più intense nelle prossime ore e per tutta la giornata di domani. La grafica che riportiamo si riferisce alle ore serali di domani e riporta il notevole gradiente barico orizzontale tra l’Emilia-Toscana, dove sarà rintracciabile il minimo di pressione profondo 983 hPa, e la nostra isola dove si passerà dai 999 hPa delle coste galluresi ai 1006 hPa delle coste sulcitane, fattore questo che richiamerà sulla nostra isola correnti di maestrale fino a 80 km/h – 90 km/h attivando sul mare di Sardegna una super mareggiata.

39-21IT

Previous Temperature in forte calo, domenica non si andrà oltre i 15°C
Next Maestrale a 60 km/h ma si superano ancora i 24°C

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Autunno in Barbagia: rovesci e temperature sui 15°C!

    Continua a piovere in Barbagia, specialmente tra Aritzo e Sadali dove è attualmente in azione un intenso scroscio di pioggia. In zona sono stati diffusamente superati i 10

News

Inaspettatamente inverno?

Mezze stagioni? L’autunno dovrebbe esserlo, si, ma visto l’andazzo delle ultime settimane qualche dubbio viene. Sembra sia tornata la primavera, o che stia finendo l’estate. Le alte temperature, perché è

Cronaca

Ieri, oltre 225000 fulmini nel Mediterraneo

E’ bastata la prima goccia fredda di una certa importanza immersa in un Mediterraneo fortemente sopra media termica, come più volte abbiamo analizzato nel corso dell’estate, per innalzare a livelli allarmanti