Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Nebbie e nubi basse venute dal mare

Anticiclone sinonimo di bel tempo? Non sempre. Specie quando si ha a che fare – come in questo caso – con strutture alto pressorie impregnate d’aria calda.

Nelle stagioni intermedie, soprattutto in autunno, il passare dei giorni e l’invecchiamento della struttura coincide con l’incremento d’umidità nei bassi strati. In condizioni ideali, durante le ore fredde, è favorito lo sviluppo di banchi di nebbia e di nubi basse marittime. Nel caso specifico l’aria calda subtropicale sta raggiungendo agevolmente il livello di saturazione (umidità al 100%) al di sopra di una superficie marina in via di raffreddamento e quindi più fresca dell’aria circostante. La conseguente condensazione porta allo sviluppo di un tappeto di nubi facilmente riconoscibile a occhio nudo.

Osservando l’immagine satellitare siamo in grado di distinguerlo: è collocato sui mari circostanti l’Isola, ma l nubi che si sono sviluppate sul Mare di Sardegna hanno raggiunto le coste nordoccidentali e settentrionali. Da segnalare anche i banchi di nebbia che insistevano nell’hinterland nord del Capoluogo (soprattutto tra Decimomannu e Elmas).

Fonte immagine Sat24, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Fonte immagine Sat24, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Previous Cagliari come Milano, nebbia fino in centro - VIDEO
Next Sardegna, un mare da favola anche a novembre - FOTO

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Temperature della notte tropicale: Capoterra e Villacidro le più calde

Gli elevati tassi di umidità nei bassi strati continuano a tenere bloccate sopra i 20°C le temperature notturne inibendo la dispersione di calore verso lo spazio. Condizione questa che andrà

Cronaca

Ecco come appare il Gennargentu stamattina

La splendida panoramica dal Monte Lusei di Seui (il centro abitato sullo sfondo) verso le cime più alte dell’Isola ci dà modo di scorgere, con un po’ di fatica, il

Cronaca

Villanova Strisaili e Orosei: oltre 15°C di differenza al risveglio!

L’influenza della moderata ventilazione occidentale, che ha soffiato costantemente durante tutta la notte scorsa con locali rinforzi fino a 50 km/h, e della particolare conformazione geomorfologica che caratterizza i settori