Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Il clima nei paesi sardi: TEULADA

Il territorio di Teulada si trova sulla Sardegna sud occidentale, a cavallo tra la Costa del Sud del Sulcis-Iglesiente e le montagne del Sulcis. La costa frastagliata alterna promontori rocciosi che si tuffano a strapiombo sul mare ad insenature caratterizzate da sabbia bianchissima e acque cristalline (si veda SPIAGGE1 e SPIAGGE2). Di notevole interesse paesaggistico e naturalistico il Capo Malfatano e il Capo Teulada, la punta estrema Sud della Sardegna. All’interno delle acque del comune vi sono anche l’Isola Rossa e l’isola di Tuerredda. L’interno è caratterizzato da colline e promontori montuosi come Punta Sebera, che sfiora i 1000 metri di quota.. Il territorio è diviso tra pascoli, campagne incolte e boschi (Gutturu Mannu).

Secondo la classificazione di Köppen e Geiger il clima di Teulada è di tipo Csa, ossia temperato delle medie latitudini (Il mese più freddo ha una temperatura media inferiore a 18 °C ma superiore a -3 °C) con stagione estiva generalmente asciutta e con la media del mese più caldo superiore a 22°C. La temperatura media annua è di 16,5°C. Il mese più freddo è gennaio con una media di 10,1°C mentre il più caldo è agosto con 24,4°C. Vista la sua particolare posizione geografica le escursioni termiche annue sono poco accentuate per la forte influenza del mare tuttavia, durante le forti e calde sciroccate estive sono possibili picchi di calore fino a 40°C, specialmente nell’area urbana che dista qualche km dalla costa.

climate-table

La piovosità media annua è di 530 mm. Il mese più è novembre con una media di 76 mm mentre il più secco è luglio con soli 3 mm. In questo settore dell’isola non è raro assistere a prolungata assenza di pioggia (anche 90/100 giorni) durante la stagione estiva per la scarsa presenza di temporali di calore. Analizzando le serie storiche pluviometriche si nota solo un giorno con accumuli superiori ai 100 mm, per via della sua esposizione alle correnti occidentali che, per definizione, sono meno umide ed instabili delle correnti di scirocco. Ricordiamo i 110 mm il 20 novembre 1933 (mese che si chiuderà con un sorprendente valore di 404 mm).

climate-graph

Previous Splendida alba sulla spiaggia de "La Cinta" a San Teodoro
Next Al Poetto di Cagliari si fa il bagno!

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Clima

I voli aerei influiscono sul riscaldamento globale?

I voli aerei di tutto il mondo producono il 3,5% dei gas serra, causa primaria dell’aumento della temperatura terrestre. Un recente studio del Whoi ( Woods Hole Oceanographic Institution ) pubblicato su

Clima

CNR: ecco le aree più colpite dal cambiamento climatico

Il cambiamento climatico non è uguale in tutte le aree della Terra. Esistono infatti i cosiddetti “punti caldi” o “hot spot”, aree che si stanno riscaldando più rapidamente di altre e

Clima

Giugno è stato fresco. Lo confermano i dati finali

Come previsto e prevedibile, viste le numerose incursioni d’aria fresca e le tante giornate di Maestrale, giugno ha lasciato in dote un profilo termico mensile più fresco del normale. Il