Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Nella notte mezza Sardegna sopra 17°C, valori fino a 10°C sopra la media!

Completiamo il discorso relativo alle temperature minime odierne con l’ausilio dei dati appena pubblicati dall’Arpas. Confermata Cagliari come città più calda della notte, con valori prossimi a 20°C e sopra media termico pazzesco (fino a 10°C) balzano all’occhio tantissime località sopra i 17°C e solo in due casi, Ovodda 9,9°C e Giave 9,8°C, si è scesi sotto i 10°C in quella che finora è da considerare indubbiamente la notte più calda dell’autunno. Tra i valori più alti segnaliamo:

Quartu Sant’Elena 19,5°C

Sant’Antioco 19,5°C

Uta 19,4°C

Capoterra 19,3°C

Santa Giusta 19,3°C

Arborea 19,2°C

Macchiareddu 19,1°C

Torre delle Stelle 18,9°C

Palmas Arborea 18,8°C

Chia 18,8°C

Villasimius 18,7°C

Villa San Pietro 18,4°C

Orosei 18,4°C

Gonnosfanadiga 18,4°C

Quartucciu 18,3°C

Fenosu 18,1°C

Sestu 18,1°C

Olbia 18,1°C

Orosei 18°C

Domus de Maria 18°C

Torregrande 18°C

Porto San Paolo 17,9°C

Guspini 17,9°C

Dolianova 17,9°C

Oristano 17,8°C

Carbonia 17,8°C

San Vito 17,4°C

Vallermosa 17,3°C

Siniscola 17,2°C

Modolo 17,2°C

Dorgali 17,2°C

Decimoputzu 17,1°C

Milis 17°C

hour07

Immagine web cam – alba a San Teodoro – La Cinta

Previous Robusta perturbazione avanza minacciosa
Next Spettacolare cappuccio di nubi su Tavolara, perchè?

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Il ciclone visto dal radar

Ultima scansione radar da lasciar senza parole: non capita spesso di assistere ad evoluzioni sinottiche così estreme e quando capita gli effetti al suolo sono, complice anche la mano pesante

News

A Gavoi risveglio d’autunno in piena estate

E’ bastato l’ingresso di aria più secca ed una leggera ritirata verso sud ovest della bolla rovente sahariana nel corso del week end appena concluso per permettere alle vallate interne più

News

Zero termico a 4000 metri, neve in rapido scioglimento

Come da attese, la bolla d’aria calda sub tropicale a supporto dell’alta pressione in rafforzamento sul Mediterraneo, ha determinato una considerevole risalita dello zero termico che, dopo essere calato fino