Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

42°C a Costa Rei, 24°C a Capo Carbonara: perchè tanta differenza in 15km?

Nella giornata di ieri le calde correnti di libeccio hanno fatto schizzare i termometri oltre i 42°C nel Sarrabus, ma non ovunque: desta curiosità e si presta per la didattica meteo il caso dei 42°C a Costa Rei e i soli 24°C a Capo Carbonara, 15km più a sud. Perchè tanta differenza?

Le cause sono da ricercarsi nella particolare ventilazione di ieri e nell’orografia dell’area. I venti di libeccio attraversando il mare ancora fresco (18°C) vengono notevolmente mitigate e si presentano lungo la fascia costiera (frecce gialle) fresche e particolarmente umide. Percorrendo la terraferma si riscaldano fin quando si trovano costrette a superare una catena montuosa (700m – 800m), come da grafico. Durante la risalita, l’aria si espande e si raffredda, nel nostro caso (avvezione di aria sahariana) in modo contenuto per poi superare il crinale e gettarsi sulla pianura. La discesa è caratterizzata dal fenomeno della compressione e del riscaldamento adiabatico (1°C ogni 100m) con l’aria che perde gradualmente quasi tutto il contenuto di umidità. Su questo versante, detto sottovento, i venti sono roventi, turbinosi e particolarmente secchi. Per tale motivo ieri, percorrendo l’orientale sarda da Capo Carbonara, ci si poteva imbattere inizialmente in temperature gradevoli (24°C) e poi desertiche (42°C) in soli 15km.

11182065_843740135708491_4188643622141661216_n

Previous Il Sarrabus riscrive la storia: da ieri è record europeo
Next Buongiorno Sardegna! Dall'estate furiosa si torna in primavera

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Reportage

Superati i 40°C alle porte di Cagliari!

Come annunciato ieri e questa mattina, complice la disposizione dei venti dai quadranti occidentali, il conseguente trasporto del calore accumulatosi in questi giorni nelle zone interne ed il forte contributo

News

Piogge su ovest Sardegna, più schiarite su settori orientali

Nell’analisi satellitare abbiamo evidenziato l’asse d’inclinazione dell’irruzione e lo abbiam fatto per mostrarvi il tipo di circolazione che si sta instaurando in quota. Le correnti sudoccidentali, quindi di Libeccio (ma

News

Lo scirocco confina i 37°C nell’hinterland di Cagliari

Da qualche ora è in atto sul capoluogo sardo una “lotta”, se così possiamo definirla, tra venti al suolo di scirocco e maestrale. Se fino alle 12,30 il maestrale attraversava,