Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

42°C a Costa Rei, 24°C a Capo Carbonara: perchè tanta differenza in 15km?

Nella giornata di ieri le calde correnti di libeccio hanno fatto schizzare i termometri oltre i 42°C nel Sarrabus, ma non ovunque: desta curiosità e si presta per la didattica meteo il caso dei 42°C a Costa Rei e i soli 24°C a Capo Carbonara, 15km più a sud. Perchè tanta differenza?

Le cause sono da ricercarsi nella particolare ventilazione di ieri e nell’orografia dell’area. I venti di libeccio attraversando il mare ancora fresco (18°C) vengono notevolmente mitigate e si presentano lungo la fascia costiera (frecce gialle) fresche e particolarmente umide. Percorrendo la terraferma si riscaldano fin quando si trovano costrette a superare una catena montuosa (700m – 800m), come da grafico. Durante la risalita, l’aria si espande e si raffredda, nel nostro caso (avvezione di aria sahariana) in modo contenuto per poi superare il crinale e gettarsi sulla pianura. La discesa è caratterizzata dal fenomeno della compressione e del riscaldamento adiabatico (1°C ogni 100m) con l’aria che perde gradualmente quasi tutto il contenuto di umidità. Su questo versante, detto sottovento, i venti sono roventi, turbinosi e particolarmente secchi. Per tale motivo ieri, percorrendo l’orientale sarda da Capo Carbonara, ci si poteva imbattere inizialmente in temperature gradevoli (24°C) e poi desertiche (42°C) in soli 15km.

11182065_843740135708491_4188643622141661216_n

Previous Il Sarrabus riscrive la storia: da ieri è record europeo
Next Buongiorno Sardegna! Dall'estate furiosa si torna in primavera

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Cronaca

Nubifragio su Capoterra: 59 mm in 44 minuti!

Nuovo episodio temporalesco sul Cagliaritano tuttavia, rispetto a due giorni fa, i rovesci si sono accaniti con violenza esclusivamente sui settori occidentali dove ci arrivano segnalazioni da Capoterra di un

News

Nubi e un pò di refrigerio in Barbagia

L’aria fresca balcanica, che al momento produce intense celle temporalesche in Basilicata, Calabria e Sicilia, invia i primi sbuffi instabili anche sulla nostra isola dove, come previsto e per merito

News

Splendide cartoline d’inverno dal Gennargentu

Il risveglio ha messo in luce ampie schiarite e le schiarite ci consentono d’apprezzare panorami mozzafiato. Ovviamente stiamo parlando della tanta neve che riveste il massiccio del Gennargentu ed anche