Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Domenica termometri oltre 30°C: ecco dove

Come anticipato ieri in apposti articolo, le temperature avrebbero messo a segno imponenti rialzi da domenica 04 ottobre. Osservando il nostro modello di previsione, abbiamo conferma del ritorno al di sopra dei 30°C in varie località dell’isola. Scopriamo dove:

Le temperature massime previste per la giornata di domenica 04 Ottobre.

Le temperature massime previste per la giornata di domenica 04 Ottobre.

In Campidano i termometri potrebbero raggiungere picchi di 31-32°C, ma potrebbero attestarsi su valori simili anche sulla piana di Chilivani e nella Piana di Ottana. Nelle zone interne del nuorese, nel Sarrabus, ma anche sui settori occidentali del cagliaritano e occidentali del Sulcis Iglesiente si potrebbero attestare attorno a 30°C. Farà più fresco lungo le coste, specie su quelle orientali, ma diciamo che chi volesse trascorrere un po’ di tempo in spiaggia troverà condizioni climatiche assolutamente gradevoli. Il mare, invece, sarà un po’ più fresco perché nelle ultime settimane abbiamo perso non pochi gradi (causa temperature inferiori alla norma e ondate di maltempo).

Previous Prime irruzioni fredde in vista
Next Nasce, su Facebook, il gruppo Meteo Sardegna

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Focus modelli

Ragioniamo sull’ulteriore possibile freddo in settimana

L’attenzione, giustamente, è focalizzata agli accadimenti delle prossime 24 ore. E’ prevista neve, lo ripetiamo, seppur non con accumuli tali da far gridare all’evento storico. Sarà una normale ondata di freddo

Focus modelli

Brusco calo termico da metà mese?

Il regime anticiclonico che domina sul bacino del Mediterraneo da settimane, secondo gli ultimi aggiornamenti modellistici e teleconnettivi, proseguirà incontrastato almeno per buona parte della prossima settimana per poi lasciar

Focus modelli

Caldo estivo oltre il 20 aprile?

Sembrerebbe proprio di si. Perché le ultime proiezioni modellistiche, inerenti in lungo termine, parlano chiaro: l’Anticiclone africano continuerà ad avvalersi dei frequenti affondi perturbati sulla Penisola Iberica e su di