Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

In arrivo una seconda ondata di caldo

A partire da lunedì assisteremo ad un rinforzo dell’Anticiclone nord africano, ma rispetto alla precedente rimonta avremo differenze sostanziali in termini di geopotenziali e posizionamento. Quest ultimo inciderà sull’entità del caldo in arrivo, che – diciamolo subito – non sarà minimamente paragonabile a quello dei giorni scorsi.

Il rialzo delle temperature avverrà gradualmente e dovrebbe raggiungere il clou nella giornata di giovedì 14 maggio. La mappa ci mostra le variazioni termiche delle ore centrali di quel giorno, rispetto alla stessa ora di oggi. Emergono, evidenti, rialzi termici di magnitudo rilevante: mediamente guadagneremo 4-6°C, ma in alcune aree (opportunamente indicate) gli aumenti sfioreranno i 10°C.

Temperature, caldo, variazioni termiche

Variazioni termiche ore 14 di giovedì 14 maggio, rispetto alla stessa ora di oggi

Date temperature massime odierne oscillanti tra 20 e 26-27°C, calcoli piuttosto semplici ci consentono di dirvi che localmente potremmo raggiungere picchi di circa 35-36°C.

Previous Maestrale in rinforzo e stasera un po' di nubi da ovest
Next Domenica da mare? Si potrà andare in spiaggia?

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Sotto la lente

Nubi si, ma temperature in aumento e clima molto mite

Rispetto a qualche giorno fa (in specie il 25 aprile) le temperature hanno registrato un bel balzo all’insù. E’ normale, intendiamoci, siamo a fine aprile e la bella stagione è

Sotto la lente

Oggi potrebbe esserci qualche acquazzone

Come già evidenziato nel primo approfondimento di giornata, stiamo assistendo ad un cambiamento delle condizioni meteo. I primi sbuffi d’aria umida sono arrivati ieri e hanno determinato qualche sporadica pioggia

Sotto la lente

Burrasca di scirocco: in nottata attese raffiche fino a 90 km/h!

La bassa pressione responsabile del forte richiamo caldo sub tropicale e del transito delle linee d’instabilità notturne che hanno apportato qualche precipitazione sparsa condita da silt sahariano e fulmini coreografici