Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Il minimo annuale dell’Artico è stato raggiunto l’11 settembre

Nella giornata dell’11 settembre la banchisa Artica ha raggiunto la minima estensione superficiale annuale. Sono stati misurati 4.41 milioni di chilometri quadrati. Come previsto tempo addietro dal NSIDC (National Snow & Ice Data Center) trattasi del quarto valore più basso da quando esistono le registrazioni satellitari (1979).

La cosa più preoccupante è che il ghiaccio perenne del Polo Nord è calato in modo impressionante negli ultimi anni. I dieci valori più bassi dell’intera serie sono stati registrati negli ultimi 11 anni, in precedenza fu registrata un’accelerazione della fusione della banchisa dal 1996 in poi. Ricordiamo che il minimo assoluto appartiene al 2012, quando furono misurati solamente 3.410.000 chilometri quadrati.

Gli esperti del NSDIC dicono che quest anno non ci sono stati eventi climatici particolari come ad esempio accadde nel 2012. Diversi studi confermano che il spessore del ghiaccio diminuisce ogni anni e ciò si rivelerà determinante per una costante diminuzione della banchisa artica anche nei prossimi anni.

estensione artico

 

 

 

 

Previous Il clima nelle città sarde: SASSARI
Next Piove più di notte o di giorno?

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Clima

Anche settembre è stato più caldo della media

Archiviata l’estate 2015, risultata la 3°C più calda dal 1800 (vedi anche Luglio 2015 il più caldo dal 1800) l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC) ha reso noti i

Clima

Met office: 2014, 2015 e 2016 gli anni più caldi di sempre

Secondo un recente rapporto pubblicato dal Met Office, l’Istituto Meteorologico britannico, il 2014, 2015 e il 2016 potrebbero essere in assoluto gli anni più caldi mai registrati sulla Terra da quando si

Clima

Ottobre 2015, il più caldo da quando esistono le rilevazioni

Al 99,9%, come anticipato in un editoriale di fine luglio e in virtù dell’andamento dei mesi autunnali, il 2015 risulterà l’anno più caldo della storia, per lo meno da quando esistono