Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Tromba d’aria a Cagliari: video inedito registrato il 22 ottobre 2008

Dopo l’evento alluvionale del 22 ottobre 2008, che ha visto coinvolto maggiormente il comune di Capoterra dove gli accumuli hanno superato i 450 mm in poco più di 4 ore con devastanti e diffusi fenomeni di esondazione e flash floods, sono stati svolti dettagliati e approfonditi studi che mi hanno visto coinvolto personalmente, sia nella stesura delle tesi di laurea sia nella presentazione di un report tecnico (al momento il più esteso in circolazione) depositato presso il tribunale di Cagliari in occasione del procedimento penale ancora in corso. Ebbene è emerso che nel momento di massima intensità il temporale ha assunto caratteristiche di “supercella”, il fenomeno temporalesco più intenso in natura al quale, sovente, sono associati fenomeni vorticosi come trombe d’aria o marine. Vi proponiamo un video integrale ed inedito registrato la mattina del 22 ottobre a bordo di una Costa Crociere sul porto di Cagliari dove si è registrata un’effimera tromba d’aria. Vi consigliamo di la visione dal minuto 6,30.

Previous Perturbazione a ridosso della Sardegna, ma...
Next Rovesci e temporali d'autunno: superati ieri i 26 mm

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Curiosità

Estremizzazione climatica con un click

Sono trascorsi 15 anni dallo scatto delle foto, e da decenni gli scienziati parlano di estremizzazione climatica, ovvero di repentine variazioni del tempo, di condizioni meteo fuori stagione, freddo tardivo

Cronaca

Super minima a Villanova Strisaili

Come da attese, l’ingresso di masse d’aria fredda, pilotate nel Mediterraneo dall’evoluzione verso lo Ionio della perturbazione, ha determinato un importante calo delle temperature minime notturne. Tantissime località isolane si

News

Temperature di oggi: tra gran caldo e clima autunnale

Ieri, lo ricorderete, dedicammo un approfondimento alla sbalorditiva differenza termica tre le aree occidentali – non coinvolte dai temporali – e le zone interne – colpite dalle precipitazioni. Oggi, pur