Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Pulviscolo del Sahara in procinto di abbandonare l’isola

In questi giorni avrete sicuramente notato la scarsa limpidezza del cielo che ha perso le sue tonalità azzurre per la presenza in sospensione atmosferica di pulviscolo sahariano richiamato dall’affondo perturbato fino all’entroterra nord africano. Alte concentrazioni di “silt” (sedimento sciolto avente granulometria compresa tra 0,0039 e 0,0625 mm), superiori ai 110 microgrammi/metro cubo, che hanno inoltre determinato spettacolari albe e tramonti infuocati e che si sono depositate al suolo tra la notte di martedì 15 e mercoledì 16 laddove sono transitati gli isolati rovesci/temporali a base alta. Nube di polveri tradita anche dall’ultima scansione satellitare nel campo del visibile dove si nota chiaramente il netto passaggio tra masse d’aria calda sub tropicali presenti nel Mediterraneo (atmosfera sporca) e masse d’aria fresca atlantica poco più ad ovest ed in procinto di gettarsi nel Mare Nostrum (atmosfera limpida). Già da domani i cieli andranno progressivamente pulendosi.

Untitled 3

Previous Crollo termico nel week end: modelli rincarano la dose
Next Cambiamento meteo alle porte: guardate che perturbazioni!

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Previsioni

Sardegna trampolino di lancio per nubifragi al nord

La configurazione sinottica attesa nel week end è da bollino rosso poichè responsabile nel passato di eventi alluvionali sulla Liguria. L’affondo di masse d’aria fredda polare sul bacino occidentale del

Lungo termine

Ritorno delle piogge dopo Capodanno?

Se ci seguite assiduamente avrete imparato, ce lo auguriamo, a conoscere alcune dinamiche che regolano l’atmosfera e quegli indici che possono servire a stilare tendenze a lungo termine. Non sono

Breve termine

Meteo weekend: evoluzione prossime ore e per domenica

La depressione presente sulla Spagna continua a inviare aria umida dai quadranti meridionali. Negli ultimi giorni abbiamo avuto locali annuvolamenti, ma nulla di così importante da far gridare al cambiamento.