Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Bilancio prima settimana d’agosto: prosegue il caldo anomalo

Ora che la prima settimana d’agosto si è conclusa, possiamo tirare un bilancio definitivo sull’andamento e la magnitudo della terza ondata di caldo dell’estate. Possiamo già anticiparvi – ma forse non c’era neanche bisogno di scriverlo – che il caldo anomalo ha continuato a essere l’indiscusso protagonista della scena climatica europea. Il bersaglio principale, lo si evince dall’immagine, è stato rappresentato dalla Mitteleuropa e in particolare Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Svizzera e Austria. Le temperature si sono scostate dalla media trentennale di riferimento (1981-2010) anche di 5-6°C.

Le anomalie termiche in Europa nella prima settimana di agosto.

Le anomalie termiche in Europa nella prima settimana di agosto.

Tornando all’interno dei confini nazionali, emergono anomalie termiche positive eclatanti sulle Alpi e in particolare sui settori orientali. Anche qui abbiamo avuto deviazioni dalla norma di circa 4-5°C. Il caldo ha prevalso anche nel resto d’Italia, eccezion fatta per gran parte della Val Padana e delle Marche centro settentrionali. Rispetto al passato trattasi di anomalie meno forti, in genere nell’ordine di 1-2°C. Davvero interessante notare come la distribuzione del caldo identifichi il posizionamento dell’impressionante Anticiclone Africano.

Il fresco, deciso, è rimasto relegato a latitudini settentrionali: Regno Unito, Scandinavia e soprattutto Russia europea. Non solo. Davvero notevoli le anomalie negative in Portogallo e sulla Spagna nordoccidentale, ma temperature sotto media sono state registrate anche sulle coste atlantiche francesi.

Previous Domani primi sbuffi di maestrale
Next Goccia fredda prossima alla Sardegna; meteo in peggioramento

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Clima

Marzo 2016 in Sardegna, caldo o freddo: ecco il bilancio conclusivo

I mesi invernali sono stati caratterizzati da temperature superiori alle medie stagionali. Le anomalie termiche hanno coinvolto l’intero continente, concentrandosi maggiormente tra la Russia e il Circolo Polare Artico. Marzo, invece,

Clima

Energia Eolica: il 2014 è stato un anno record

Il rapporto sullo stato dell’energia eolica inerente il 2014 ha messo in luce dati interessantissimi per quanto riguarda l’UE. L’anno scorso è stata la forma di energia rinnovabile che più

Clima

Basterà un po’ di freddo per spazzare via tutto questo caldo?

Osservando la mappa delle anomalie termiche elaborata dagli americani (si tratta del modello NCEP CFSv2) viene la pelle d’oca. Gli scostamenti dalla media trentennale di riferimento (1981-2010) va venire i