Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Ieri, nubifragio a Ballao: caduti 76 mm

Nel pomeriggio di ieri, come ampiamente e dettagliatamente descritto in live, la nostra isola è stata letteralmente divisa in due dai temporali pomeridiani: mentre ad ovest splendeva uno splendido e caldo sole, sui settori orientali e Cagliaritano le celle temporalesche hanno conosciuto un impressionante e rapido sviluppo verticale ed orizzontale andandosi progressivamente a fondersi tra di loro come si evince dal LINK. Temporali che hanno prodotto oltre 13000 fulmini durante il pomeriggio, localizzate ed intense grandinate e nubifragi come nel Capoterrese, hinterland settentrionale del Cagliaritano, zone interne della Gallura, Ogliastra e Sarrabus – Gerrei. Riportiamo a tal riguardo il dato pluviometrico di 76 mm registrato a Ballao in poco più di un’ora, zona abituata ai temporali di calore ma che mai aveva conosciuto nel mese di luglio un picco così elevato.

Sempre ieri un altro temporale degno di nota si è abbattuto a Domus de Maria dove la stazione facente parte della rete ARPAS ha registrato ben 28,4 mm in circa 40 minuti a fronte di una media mensile per il mese di luglio di 2mm/3mm.

image-download

Previous La prossima settimana il caldo sarà eccezionale
Next Prossima settimana: mostruoso rialzo delle temperature!

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Temporali

Il violento temporale di Mogoro

Come da previsione, l’avanzata dell’aria decisamente più fresca in quota sul Mediterraneo centro occidentale, legata alla prima vera profonda saccatura nord atlantica della stagione, sta generando una forte attività temporalesca

Reportage

Cronistoria degli eventi alluvionali dal 1795

A seguire un elenco dei principali fenomeni alluvionali che hanno interessato il centro sud dell’isola, ricostruito utilizzando prevalentemente articoli di giornale.13 1795 Grave inondazione a Pirri e nelle campagne circostanti;

Neve

Splendide cartoline nevose dal Bruncuspina

La giornata di lunedì 9 febbraio 2015 ha segnato la definitiva transizione tra un pattern meteo perturbato freddo per influenza di aria polare marittima e l’ingresso di masse d’aria atlantiche e