Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Modelli e teleconnessioni concordi: caldo fino a metà mese!

Le ultime uscite dei principali centri di calcolo previsionale mondiale continuano a non “vedere” una via di uscita, nemmeno sul lunghissimo termine, dalla canicola sub tropicale africana. Se nell’outlook previsionale di ieri avevamo ipotizzato, con l’utilizzo degli indici NAO, AO e PNA, un prolungamento del caldo fino a metà mese, oggi questa tendenza assume maggiore credibilità dopo per via dell’aggiornamento di un’altra importante teleconnessione: la Madden – Julian Oscillation.

La MJO individua, mediante la suddivisione in differenti fasi, la localizzazione e l’intensità dell’attività convettiva che si manifesta a ridosso dell’equatore. Si tratta di un indice responsabile della variabilità del tempo in queste zone influenzando parametri atmosferici ed oceanici che si ripercuotono sulla velocità e direzione dei venti a tutte le quote, intensità delle precipitazioni e temperature superficiali marine. Tuttavia, se analizzata assieme alla fase ENSO, può avere delle ripercussioni anche sull’evoluzione meteo europea. Attualmente la MJO si trova in fase 7, ossia forti moti convettivi e precipitazioni abbondanti sul Pacifico occidentale nella zona delle isole Fiji, ed è caratterizzata da un’intensità prossima al fondoscala (distanza della linea verde dal centro del grafico).

NCPE_phase_21m_small

Intensità e fase della Madden Julian Oscillation

Fase 7 che si conserverà, perdendo progressivamente intensità, per oltre 10 giorni e che, analizzata assieme al vigente forte Nino, determinerà anomalie di pressione negative sull’Atlantico orientale e anomalie di segno opposto tra Mediterraneo ed Europa centrale. Per intenderci, purtroppo, si conserverà il motore depressionario ad ovest delle isole britanniche, il quale alimenterà dinamicamente l’espansione dell’alta pressione sub tropicale su tutto il bacino del Mediterraneo centro occidentale. I picchi di calore e gli elevati tassi di umidità ci accompagneranno, con molta probabilità, almeno sino a metà mese!

t850_240

Possibili temperature a 1500 metri attese per metà mese

Previous Rischio 40°C nel week end! Vediamo dove
Next Guspini e San Vito le più calde: superati i 37°C!

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Lungo termine

Prossima settimana ancora fresca ed instabile ?

Il precoce clima estivo vissuto a più riprese nel mese di maggio si prenderà una lunga pausa e, almeno sino a fine mese, saranno scongiurate nuove ed intense ondate di

Previsioni

I prossimi peggioramenti meteo saranno più freddi

Poco fa abbiamo pubblicato una previsione, o meglio, una linea di tendenza settimanale (reperibile a questo LINK) sottolineando come il maltempo sia destinato a ripresentarsi in forze da giovedì 15

Lungo termine

Anticiclone persistente, poi novità meteo in vista dopo i primi di febbraio

EVOLUZIONE METEO DAL 2 ALL’8 FEBBRAIO Anticiclone grande protagonista anche in avvio di febbraio, quando persisteranno quindi scenari decisamente non invernale, con temperature ben più alte del normale soprattutto in