Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Modelli e teleconnessioni concordi: caldo fino a metà mese!

Le ultime uscite dei principali centri di calcolo previsionale mondiale continuano a non “vedere” una via di uscita, nemmeno sul lunghissimo termine, dalla canicola sub tropicale africana. Se nell’outlook previsionale di ieri avevamo ipotizzato, con l’utilizzo degli indici NAO, AO e PNA, un prolungamento del caldo fino a metà mese, oggi questa tendenza assume maggiore credibilità dopo per via dell’aggiornamento di un’altra importante teleconnessione: la Madden – Julian Oscillation.

La MJO individua, mediante la suddivisione in differenti fasi, la localizzazione e l’intensità dell’attività convettiva che si manifesta a ridosso dell’equatore. Si tratta di un indice responsabile della variabilità del tempo in queste zone influenzando parametri atmosferici ed oceanici che si ripercuotono sulla velocità e direzione dei venti a tutte le quote, intensità delle precipitazioni e temperature superficiali marine. Tuttavia, se analizzata assieme alla fase ENSO, può avere delle ripercussioni anche sull’evoluzione meteo europea. Attualmente la MJO si trova in fase 7, ossia forti moti convettivi e precipitazioni abbondanti sul Pacifico occidentale nella zona delle isole Fiji, ed è caratterizzata da un’intensità prossima al fondoscala (distanza della linea verde dal centro del grafico).

NCPE_phase_21m_small

Intensità e fase della Madden Julian Oscillation

Fase 7 che si conserverà, perdendo progressivamente intensità, per oltre 10 giorni e che, analizzata assieme al vigente forte Nino, determinerà anomalie di pressione negative sull’Atlantico orientale e anomalie di segno opposto tra Mediterraneo ed Europa centrale. Per intenderci, purtroppo, si conserverà il motore depressionario ad ovest delle isole britanniche, il quale alimenterà dinamicamente l’espansione dell’alta pressione sub tropicale su tutto il bacino del Mediterraneo centro occidentale. I picchi di calore e gli elevati tassi di umidità ci accompagneranno, con molta probabilità, almeno sino a metà mese!

t850_240

Possibili temperature a 1500 metri attese per metà mese

Previous Rischio 40°C nel week end! Vediamo dove
Next Guspini e San Vito le più calde: superati i 37°C!

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Piogge e temporali dalla notte: gli ultimi aggiornamenti

Il settore occidentale del bacino del Mediterraneo è attualmente sede di una veloce ciclogenesi. Un minimo depressionario si sta approfondendo in prossimità delle isole Baleari e andrà a condizionare fortemente

Previsioni

Meteo week end tra rovesci, temporali e sprazzi di sole

Riprendendo il discorso cominciato nel primo pomeriggio con l’analisi del meteosat, la nuvolosità sul Mediterraneo e, localmente, sulla nostra isola è un aumento. Il flusso di aria fresca artica scandinava,

Indici climatici

Sardegna senza acqua: piogge rimandate a gennaio

Il report pluviometrico presentato nella giornata di ieri, ripreso quest’oggi anche da UnioneSarda, riporta in tutta la sua drammaticità l’eccezionale siccità che da mesi attanaglia la Sardegna. Se si eccettuano