Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Meteo weekend: sarà gran caldo

Attualmente sta affluendo aria relativamente fresca, sicuramente non calda, di matrice oceanica. Ma prepariamoci a una nuova ondata di caldo dal nord Africa. A partire da giovedì avremo un netto rinforzo dell’Alta Pressione, che piloterà fin da subito aria sahariana verso la nostra regione. Inevitabilmente ci aspettiamo un generale, sostanziale aumento delle temperature che si riporteranno su valori superiori alle medie stagionali.

I picchi più alti si dovrebbero realizzare tra sabato e domenica, allorquando le massime supereranno diffusamente quota 35°C e localmente avremo punte di 38-39°C. Dobbiamo considerare anche un altro elemento: lo Scirocco. Scirocco che si farà sentire maggiormente sui settori meridionali dell’Isola e che andrà a innescare un effetto favonico sui settori occidentali. E’ qui, infatti, che ci aspettiamo le temperature più alte.

Tenete conto che avremo un incremento dei tassi di umidità, ciò significa che il calore percepito sarà superiore. Avremo afa, per intenderci, afa che si percepirà soprattutto lungo le coste. Infine poco o nulla da segnalare sul fronte nubi.

Previous Isolati temporali, poi il gran caldo
Next Sarà un weekend di gran caldo africano

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Previsioni

Lo zero termico arriverà oltre i 4000 metri come in estate!

Lo zero termico è il parametro meteorologico che indica l’altitudine alla quale la temperatura nella libera atmosfera è di 0°C. Oltre tale quota, salvo casi di inversione termica in media

Breve termine

Cessa la tempesta di Maestrale, torna la primavera

Le ultime 36 ore sono state segnate, come previsto, da violentissimi venti di Maestrale. Non sono mancati danni e disagi, ma fortunatamente la situazione è in miglioramento. Un miglioramento indotto

Breve termine

Temperature giù in picchiata e qualche temporale. Ma nel weekend sole

Stiamo assistendo a una temporanea, rapida contrazione dell’Anticiclone africano. Anticiclone che, lo saprete o ve ne sarete certamente accorti, ha causato condizioni climatiche surreali: picchi termici elevatissimi (ieri toccata quota