Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Fase dinamica, tornano le piogge

 

Nella giornata di ieri abbiamo assaporato quelle sensazioni invernali che la stagione in corso dovrebbe spesso regalarci.

Grazie ad una decisa spinta meridiana dell’anticiclone dinamico oceanico sin su verso l’Islanda, aria piuttosto fredda di origine polare marittima, veicolata da un’importante saccatura nord europea, ha potuto così tuffarsi sulla nostra Isola, causando un repentino calo delle temperature sia in quota che al suolo.

All’altezza geopotenziale di 500 hPa (5000 metri circa), si sono registrate temperature di – 32°c, mentre a 850 hPa (1400 metri circa) l’isoterma – 3°c ha abbracciato compatta la nostra Regione. Questo ha permesso alla neve, durante i rovesci più intensi, di spingersi fino a quote di media e alta collina, come testimoniato dagli amici di Tempio Pausania.

Nella giornata di oggi, l’aria fredda polare attenuerà progressivamente la presa, favorendo così un graduale aumento delle temperature sia in quota che al suolo. Anche il tempo andrà migliorando, ma persisteranno moderate condizioni di instabilità che potrebbero dar seguito a deboli e isolati rovesci, ancora nevosi in montagna, attorno ai 1000 mt.

Nel corso della giornata, le correnti, sia in quota che al suolo, tenderanno a ruotare dai quadranti meridionali, preludio di una nuova e diversa fase perturbata.

L’alta pressione delle Azzorre infatti si ergerà molto più a nord, ben oltre il circolo polare scandinavo, costringendo la grande saccatura nord europea (ora alimentata specie nella sua parte più settentrionale da aria artico marittima) ad incidere sul comparto occidentale europeo con un asse tendenzialmente sw/ne. Questo causerà l’isolamento di una sacca d’aria piuttosto fredda in quota sulla Penisola Iberica, la nascita di un largo minimo al suolo tra Baleari e coste nord africane con conseguente richiamo sulla nostra Isola di correnti più miti e umide sciroccali.

Queste diverranno più tese e incisive nella giornata di lunedì, favorendo nel pomeriggio le prime deboli precipitazioni da stau sulla Sardegna meridionale e sulle coste tirreniche centro meridionali, piogge che col passare delle ore assumeranno anche carattere di moderata intensità non solo nelle aree sopravento meridionali e orientali dell’Isola, ma anche in quelle centrali e settentrionali.

Una fase meteo dunque piuttosto dinamica, dalla neve a basse quote alla pioggia, di cui sentiamo forte il bisogno, in un quadro sinottico che parrebbe mantenersi assai interessante in questo mese di febbraio.

Ci ritorneremo.

 

Previous E' tornato l'inverno, prossima settimana con maltempo
Next In arrivo altre piogge, forti, e nevicate in montagna

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Il meteo per domani: sole e gran caldo

Le prossime 24 ore segneranno la massima estensione del promontorio anticiclonico africano. L’aria “bollente” di estrazione sahariana verrà pilotata dalle correnti di libeccio fino alle coste meridionali del Mare del

Lungo termine

Estate, meteo in cambiamento, con isolati temporali specie sui monti. Maestrale. Settembre oramai è dietro l’angolo con le novità

Oggi esuliamo dalla tradizionale analisi del bollettino meteo per parlarvi delle probabilità di un cambiamento delle condizioni atmosferiche.

Breve termine

Peggioramento meteo alle porte. Dal weekend clima decisamente più fresco

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 26 APRILE 2016 Ci avviciniamo un cambiamento meteo che segnerà l’intero ponte festivo del 25 aprile. Quella odierna sarà l’ultima giornata simil-estiva e