Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Clou dell’ondata di caldo a inizio settimana: picchi sino a 40°C

L’Anticiclone nord africano, l’indiscusso protagonista dell’estate 2017, è nuovamente sulla nostra regione. Al momento non abbiamo quei picchi di calura eccezionali d’inizio mese, non li avremo, ma nei prossimi giorni registreremo un ulteriore rialzo delle temperature e in alcune zone della Sardegna vedremo i termometri raggiungere 40°C. 

Il clou dell’ondata di caldo dovrebbe realizzarsi nella prima metà della prossima settimana, allorquando aria rovente sahariana affluirà con più convinzione. La calura si focalizzerà maggiormente sui settori ovest, tra la Nurra e il Campidano, ma non si scherzerà neppure nelle interne. Lungo le coste tornerà l’afa, ciò significa che anche le ore notturne non si starà per niente bene. Ovviamente splenderà il sole, ovunque, i mari saranno calmi o poco mossi e le brezze pomeridiane non saranno per nulla refrigeranti (teniamo conto che le acque del Mediterraneo sono caldissime).

Quando un cambiamento? Al momento non s’intravedono perturbazioni in grado di porre fine all’estenuante dominio anticiclonico. Nei primi giorni di settembre potrebbero subentrare correnti relativamente più fresche, ma siamo ancora nel campo delle ipotesi e occorreranno tutte le conferme del caso. Per il momento prendiamo atto dell’ennesima ondata di calore e del fatto che stiamo vivendo una stagione paragonabile alla terribile estate 2003.

caldo

Previous Al via l'ennesima ondata di caldo
Next Fa caldo, ma a settembre potrebbe arrivare il maltempo

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Peggiora e più freddo. In arrivo bufera di Maestrale

Le condizioni meteo stanno per subire un rapido peggioramento a causa dell’intrusione d’aria fredda dai quadranti settentrionali e dalla concomitante formazione di un Vortice di Bassa Pressione sui mari del

Breve termine

Meteo in peggioramento

Per capire cosa accadrà in Sardegna dobbiamo spostarci in Europa, sui settori centro occidentali. Qui è presente una vasta area depressionaria che si appresta ad affondare il colpo sul Mediterraneo.

Previsioni

Inizia il pre frontale: quali aree a rischio temporali?

La Sardegna sta entrando in queste ore nel cosiddetto settore pre frontale, un area caratterizzata dal richiamo di correnti calde, umide ed instabili che corrono parallelamente alla linea frontale fredda