Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Inizio febbraio, cambio di trend: potrebbe tornare le perturbazioni atlantiche

Gennaio verrà ricordato come un mese freddo, verrà rammentato per le nevicate e la recentissima tempesta di Scirocco. Ora, all’orizzonte, s’intravedono cambiamenti importanti. Cambiamenti indotti da complesse dinamiche atmosferiche, ma riconducibili all’attore protagonista – nel bene e nel male – della stagione invernale: il Vortice Polare. Vortice che nei prossimi giorni subirà variazioni strutturali e di posizionamento, andando presumibilmente a collocarsi sul comparto euroasiatico.

Nella rotazione del proprio asse determinerà un’accelerazione delle correnti zonali, ovvero della circolazione atlantica. L’Alta delle Azzorre non avrà modo di spingersi a nord come capitato in questo mese, ma al contrario resterà schiacciato sui paralleli e collocato in prossimità della Penisola Iberica. In tal modo avremo libero spazio alle perturbazioni atlantiche, che pur transitando a latitudini medio alte potrebbero approfittare di alcuni varchi inserendosi nel Mediterraneo. Spazio ad altre piogge, quindi, ma anche alla neve sulle nostre montagne.

Inizio febbraio in compagnia delle perturbazione atlantiche?

Inizio febbraio in compagnia delle perturbazione atlantiche?

Previous Piogge meno intense, ulteriore nevicate oltre 1200 metri
Next Oggi piogge, poi migliora. Ma nel weekend nuova perturbazione

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Focus modelli

Mercoledì maestrale e calo delle temperature

L’estesa perturbazione che dall’Islanda si protende verso sud est in direzione del Mediterraneo centro occidentale (saccatura depressionaria) va velocemente spostando il suo asse verso levante, andando a pescare aria calda sub tropicale

Focus modelli

Inverno finito? Non ancora…

Osservando le dinamiche atmosferiche s’intravedono manovre che potrebbero consegnarci un ultimo scorcio invernale a cavallo tra fine febbraio e la prima decade di marzo. Non solo, potrebbero realizzarsi le condizioni

Focus modelli

Gran caldo africano la prossima settimana?

Che luglio stia cominciando sotto i migliori auspici è innegabile. Dopo un giugno così così, l’Anticiclone ha rotto gli indugi e ha scelto di posizionarsi nel cuore del Mediterraneo. E’