Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

E’ un mese di gennaio freddo

Dopo un dicembre contrassegnato da anomalie termiche positive – spesso anticiclonico ma con due terribili ondate di pioggia sulla Sardegna orientale – stiamo vivendo un gennaio diametralmente opposto. Dall’Epifania fa freddo: inizialmente a causa dell’influenza dell’eccezionale ondata di gelo del Sud Italia, successivamente ad opera di un’irruzione artica capace di arrecare nevicate a dir poco abbondanti. Nonostante l’intervento dello Scirocco degli ultimi giorni, le temperature si mantengono in linea con le medie stagionali. Questo perché la struttura che ha portato maltempo è nata proprio a seguito della massiccia intrusione d’aria fredda nel cuore del Mediterraneo.

Osservando la mappa delle anomalie termiche continentali, dal 01 al 22 gennaio, abbiamo la conferma di un gennaio d’altri tempi. Credeteci quando scriviamo che temperature così diffusamente inferiori alla media trentennale di riferimento (1981-2010) è da anni che non le vedevamo. Probabilmente dobbiamo tornare indietro al febbraio 2012… In Sardegna le anomalie si attestano mediamente tra 2-3°C, mentre in ampi tratti del continente europeo – e del Centro Sud Italia – parliamo di scostamenti negativi di 5-6, anche 7-8°C.

Le anomalie termiche da inizio gennaio a oggi.

Le anomalie termiche da inizio gennaio a oggi.

Previous Prevediamo altre piogge, anche nevicate oltre 1200 metri
Next Piogge meno intense, ulteriore nevicate oltre 1200 metri

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Clima

Fa davvero così caldo? No, perché l’Anticiclone porta anche freddo

Sembra un paradosso, lo sappiamo, eppure la mappa delle anomalie termiche registrate durante le prime due settimane di dicembre evidenzia un andamento termico interessantissimo. Anzitutto partiamo dal presupposto che si

Clima

Il 2014 è stato terribile: ecco tutti i dati del caldo record

Il rapporto, compilato dal NOAA e supportato da 413 studiosi provenienti da 58 paesi di tutto il mondo, fornisce un aggiornamento dettagliato su indicatori climatici globali, eventi meteorologici importanti e altri set di dati

Clima

I cambiamenti climatici allungano la durata della stagione degli incendi

Nel corso degli ultimi 35 anni, la durata delle stagioni degli incendi boschivi è aumentata del 18,7 per cento su in tutto il Pianeta. La causa è imputabile al numero crescente