Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Il gelo punta il Mediterraneo orientale: gran freddo in arrivo

Nell’analisi satellitare di ieri si diede cenno dei primi sbuffi d’aria fredda provenienti da nord. Oggi avremo un ulteriore, lieve abbassamento delle temperature a causa dell’approssimarsi di un ampio fronte freddo all’arco alpino. Osservando la scansione satellitare delle prime ore del mattino abbiamo un’idea precisa di ciò che sta accadendo: l’Alta Pressione si è allungata sui meridiani, bloccando le perturbazioni atlantiche e innescando lo scivolamento di un blocco d’aria gelida verso sud.

Gelo supportato da una grossa depressione e non tarderà ad arrivare sull’Europa orientale. Come detto avremo poche precipitazioni, ma non appena l’aria gelida valicherà l’Adriatico, poi la dorsale appenninica, si getterà sul Tirreno e arriverà da noi. I venti freddi di Grecale e Tramontana spazzeranno l’isola a partire da domani sera e che poi soffieranno con foga tra l’Epifania e la giornata di sabato. Ci scapperà qualche debole nevicata lungo la fascia orientale, specie tra Gallura, nuorese, Baronia e Ogliastra. Ma le precipitazioni, lo ripetiamo, dovrebbero risultare poca cosa.

Fonte immagine MeteoSat, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Fonte immagine MeteoSat, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Previous In arrivo il grande freddo dell'Epifania. Fiocchi di neve su est Sardegna
Next In atto qualche pioggia e nevicate sul Gennargentu

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Incredibile Sestu: persi 16°C in meno di un’ora! Superati i 40 mm a Decimoputzu

Vero e proprio crollo termico in tutto l’hinterland Cagliaritano dove le imponenti celle temporalesche stanno scaricando, assieme ai rovesci e alla grandine, le masse d’aria fredda dalle alte quote troposferiche

Analisi Meteosat

La perturbazione iberica è arrivata

Trattasi di goccia fredda, lo ribadiamo, una differenza sostanziale che giustifica i repentini cambiamenti previsionali apparsi nelle ultime ore. L’abbiamo seguita fin dagli albori – la scorsa settimana a seguito

News

Parte la rotazione ciclonica sulle coste algerine

Chi osserva con costanza le animazioni satellitari per seguire autonomamente il nowcast e la traiettoria delle nubi ed aree temporalesche avrà probabilmente notato, nelle ultime scansioni, un embrione di circolazione