Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Ottobre è quasi finito: volete sapere se è stato caldo o fresco?

Dopo il caldo anomalo d’inizio settimana la domanda sorge spontanea: ottobre è stato caldo o fresco? Beh, diciamo che osservando la mappa delle anomalie termiche continentali emergono interessanti elementi di discussione. Una visione a più ampio respiro ci dice che in Europa e su gran parte d’Italia le temperature sono state inferiori alla media trentennale di riferimento (1981-2010). E’ certamente una svolta se paragonata ai tantissimi mesi precedenti caratterizzati da un andamento termico di segno opposto.

Le anomalie termiche continentali dal 01 al 28 ottobre.

Le anomalie termiche continentali dal 01 al 28 ottobre.

Veniamo alla Sardegna. Diciamo che, a dispetto delle attese, non ci si è allontanati troppo dalle medie. Scostamenti positivi hanno coinvolto le aree costiere orientali e meridionali, ma siamo nell’ordine di 0,5/1°C. Altrove, quindi nelle zone in bianco, le temperature si sono mantenute in linea con la norma. E crediamo che da qui ai prossimi 2-3 giorni non avremo variazioni di alcun genere.

Previous Sole e clima gradevole dal weekend al Ponte di Ognissanti
Next Ognissanti col sole, poi cambia da ovest: deboli piogge giovedì

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Clima

Novembre, che mese è stato? Mite o freddo?

Le percezioni soggettive, lo sappiamo, differiscono notevolmente dalla realtà. Realtà che nei sunti climatici si affida, non potrebbe essere altrimenti, ai dati termici. Le temperature registrate nel mese di novembre

Clima

Prima metà d’aprile, o di giugno? Il caldo anomalo è stato incredibile

Non ci si dovrebbe più stupire di nulla, considerando l’inverno che abbiamo trascorso. Inutile ricordarvi che l’intero trimestre fu condizionato da anomalie termiche positive non solamente in Italia e Sardegna,

Clima

Marzo, in Sardegna sinora è stato freddo

Non c’è che dire: un bel cambio di rotta considerando quanto accaduto in inverno. Eravamo abituati a osservare mappe delle anomalie termiche colorate in rosso, mentre oggi siamo qui a