E’ davvero Autunno, attorno a venerdì, da confermare, possibili piogge sino al nubifragio su costa orientale e sud

La Sardegna meridionale e quella del sud, vivono da sempre l’annosa possibilità di essere interessate da piogge di smisurata intensità che possono causare alluvioni lampo.

Olbia oramai è la città simbolo del problema.

Ma quello che succede in queste aree non è solo dissesto idrogeologico, bensì è meteo estremo. Infatti, quasi ovunque, se cadessero piogge di intensità ingenti in breve tempo come può avvenire in mezza Sardegna, ci sarebbero i medesimi problemi, se non anche peggiori.

Innanzitutto una rassicurazione, ad oggi non sono previste piogge alluvionali, e poi siamo distanti circa 5-7 giorni dall’evento atmosferico (affidabilità sotto il 50%). ma piogge forti, localmente fortissime, così da poter essere causa di problemi alla circolazione stradale e allagamenti. Il giorno potenzialmente a rischio sembrerebbe essere venerdì 30 settembre ed il 1° ottobre.

Il tutto sarà comunque da confermare.

Secondo le ultime stime le aree a rischio potrebbero essere alcune aree della costa meridionale come Santa Margherita di Pula con 140 mm, Pula 136 mm, Villa San Pietro 125 mm. Nello stesso giorno, la temperatura nelle coste occidentali e del nord Sardegna salirebbe sotto lo scirocco a 30°C.

Il 1° ottobre i temporali dovrebbero investire la costa orientale, e stavolta il rischio di nubifragio si potrebbe estendere ad Olbia. Ma come abbiamo detto dall’inizio, tutto ciò è da confermare, e lo segnaliamo perché i modelli matematici di previsione lo segnalano a solo 5 giorni da oggi.

Noi non entriamo nel merito su quanto è stato fatto in ambito di prevenzione e messa in sicurezza di territori, paesi e città, noi ci occupiamo di previsioni meteo climatiche, che sono un mezzo di prevenzione da utilizzare con il monitoraggio continuo dei bollettini meteo, e sopratutto con previsioni meteo dedicate.

Siamo in Autunno, e mentre in buona parte d’Italia ci sarà bel tempo, in Sardegna, o meglio parte di essa, potrebbero transitare sistemi temporaleschi di una considerevole intensità, e causare piogge molto forti. Questa è una scenografia meteorologica già vissuta tante volte nel passato, e da ciò si dovrebbe imparare ben più di qualcosa.