Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Forte peggioramento meteo in arrivo: piogge, temporali, vento, freddo, neve

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 5 MAGGIO 2016
Siamo già alla vigilia di un rilevante cambiamento meteo, che ci va a condurre verso un avvio del mese di maggio particolarmente instabile, se non a tratti perturbato. Si andrà infatti a scavare un vortice ciclonico che transiterà a ridosso della Sardegna e porterà maltempo, ma anche un severo rinforzo del vento ed un nuovo calo delle temperature.

Il peggioramento inizierà già nel corso di sabato, con un ammasso perturbato da ovest che porterà piogge nella seconda parte del giorno, in attesa poi dell’impulso più freddo in discesa dalla Francia che si farà sentire nel corso del 1° maggio con forti rovesci, vento, temporali e un severo calo termico. Il maltempo persisterà anche lunedì 2 maggio, poi l’area di bassa pressione si allontanerà verso levante.

Vi potrebbe essere una nuova svolta meteo dopo i primi giorni di maggio. Al momento appare probabile l’affermazione decisa dell’anticiclone dal mercoledì 3, con stabilità e bel tempo almeno per il resto della settimana. Le temperature torneranno ad aumentare e si porteranno sopra la norma, ma non è al momento caldo anomalo eccezionale come quello delle ultime settimane.

COSA ATTENDERCI NELLE NOSTRE ZONE
Venerdì 29 aprile sprazzi di sereno si alterneranno ad annuvolamenti anche consistenti. Locali acquazzoni pomeridiani risulteranno probabili su aree interne dei versanti orientali della Sardegna. I venti saranno variabili o localmente settentrionali. Le temperature saranno stabili, al più caleranno di 1 o 2 gradi.

Sabato 30 nuvolosità in progressivo aumento associata a deboli piogge sparse, localmente anche a carattere di rovescio tra pomeriggio e sera. Venti inizialmente settentrionali, localmente variabili. Tenderanno a disporsi da maestrale e a rinforzare in serata. Non sono attese variazioni termiche degne di nota.

sardegna-meteo-weekend-1-maggio

Domenica 1° maggio nubi irregolari alternate a squarci di sereno.Netto peggioramento tra pomeriggio e sera, con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale sui settori ovest. Attese nevicate oltre i 1000-1200 metri. Temperature in forte calo e forti venti di maestrale.

Lunedì 2 condizioni meteo ancora fortemente instabili o perturbate, con piogge e rovesci più frequenti sul centro-nord della regione. Attenuazione dei fenomeni in serata. Venti settentrionali anche forti e temperature in lieve rialzo.

Martedì 3 subentrerà un deciso miglioramento, dopo l’iniziale variabilità mattutina. Il sole diverrà prevalente ovunque. Le temperature faranno registrare un netto rialzo nei valori massimi.

Tendenza meteo successiva: consolidamento dell’anticiclone con persistenza di bel tempo. Temperature in ulteriore rialzo, ma senza caldo troppo intenso.

PREVISIONI METEO LUNGO TERMINE, IN BREVE
L’anticiclone potrebbe essere insidiato da infiltrazioni instabili da ovest. Resterà un clima relativamente caldo, ma non sono esclusi temporali sul finire della prossima settimana.

Previous Il meteo peggiorerà a partire da sabato
Next Forte maltempo del 1° maggio: in dettaglio le piogge previste

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Settimanali

Le piogge potrebbero tornare il 2-3 febbraio

Lasciamo per un attimo da parte il freddo. Al momento quel di cui si ha maggiore necessità è la pioggia. Pioggia che manca e che sta creando disagi pesantissimi nella

Breve termine

Ritorna anticiclone, piogge resteranno lontane fino a fine gennaio

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 30 GENNAIO 2016 Si conclude una settimana caratterizzata da scenari pienamente invernali, ma il freddo si è pian piano smorzato col trascorrere del

Breve termine

Settimana primaverile, mite con un po’ di vento. Peggiora nel weekend

Abbiamo attraversato un weekend caratterizzato da venti settentrionali, inizialmente una discreta variabilità con qualche pioggia e accenni d’instabilità, poi un miglioramento col ritorno del sole. Le temperature calavano a causa