Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Il grosso Vortice freddo sospinge aria instabile verso la Sardegna

Nel corso delle ultime ore c’è stato un innegabile miglioramento meteo. Attualmente prevalgono ampie schiarite ed è possibile evincerlo facilmente osservando l’immagine satellitare. Immagine satellitare che evidenzia anche altri elementi, primo fra tutti sicuramente l’ampio Vortice Freddo che continua a tenere sotto torchio l’Europa intera. L’aria artica si addossa alle Alpi e non riesce più a penetrare sui nostri mari. E’ costretta a fare un giro molto ampio: dopo aver percorso l’Atlantico e l’Europa occidentale, giunge sui nostri mari in forma di venti occidentali.

Il lungo percorso fa si che gran parte dell’energia termica venga dissipata in instabilità ed è per questo che le correnti arrivano mitigate. Ciononostante il carico d’umidità fa sì che permanga un discreto potenziale instabile che si esplicherà con nuovi rovesci pomeridiani e con un peggioramento meglio organizzato nella giornata di giovedì.

Fonte immagine Sat24, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Fonte immagine Sat24, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Previous Piogge in Costa Smeralda
Next Come inizierà il mese di maggio?

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Analisi Meteosat

Anticiclone piglia tutto: si prepara ondata di gran caldo

Le piccole insidie delle ultime ore, che in Sardegna non hanno avuto alcun effetto rilevante se non un temporaneo aumento del vento di Maestrale, sono alle spalle. Non deve neppure

Analisi Meteosat

Temporale nei monti del Sulcis visto da Cagliari

Una spettacolare cumulogenesi, ormai già in stadio avanzato di “cumulonimbus incus”, sta interessando in questi istanti i monti del Sulcis ed è apprezzabile da Cagliari come si evince dallo scatto

Analisi Meteosat

Nubifragio in atto su Capoterra

Come da attese il Capoterrese è al momento la prima area della Sardegna a risentire del forte peggioramento. Tra Capoterra e Pula sta prendendo e vita e sviluppandosi rapidamente un