Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Gran freddo notturno, non sono mancate le gelate

L’afflusso d’aria fredda dei giorni scorsi, associato al ritorno del sereno e all’assenza di una ventilazione significativa, hanno causato un corposo abbassamento delle temperature notturne. Minime che, durante la notte appena trascorsa, sono letteralmente precipitate proponendoci persino forti gelate. Partiamo dai dati rilevati dalla rete amatoriale Sardegnaclima: sul Bruncuspina -5°C di mimima, a seguire Fonni Massiloi -4.8°C, Gavoi -1.8°C, Santa Sofia -1.1°C, Villanovatulo -0.8°C, Asuni -0.6°C, Sadali 0°C, Ovodda 0.1°C, Barrali 0.4°C, Separadorgiu 0.5°C, Tonara 1.3°C, Tula 1.4°C, Desulo 1.5°C, Ollolai 1.6°C, Biasì 1.7°C, Barumini e Fonni 1.8°C.

Tra i dati rilevati dall’Aeronautica Militare citiamo Alghero con 2°C, Cagliari Elmas e Decimomannu 4°C, Olbia Costa Smeralda 5°C.

Le cime del Gennargentu ancora innevate viste dal Monte Lusei di Seui. Fonte webcam seuimeteo.it

Le cime del Gennargentu ancora innevate viste dal Monte Lusei di Seui. Fonte webcam seuimeteo.it

Previous Meteo in miglioramento, ma si affacciano perturbazioni atlantiche
Next Pasqua e Pasquetta, ci siamo: ma il tempo come sarà?

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Cronaca

Superati i 36°C nel Sarrabus! Dati in diretta

Come da attese l’ondata di calore sta raggiungendo l’apice in queste ore e, complici le correnti al suolo occidentali che soffiano con raffiche localmente fino a 60km/h, sulla Sardegna orientale

Cronaca

Notte di temporali sulla Sardegna orientale: quanto è piovuto? VIDEO

Come da attese, nel corso della giornata di ieri le condizioni meteo sono peggiorate sui settori meridionali ed orientali dell’isola dove, già dalla tarda mattinata, si sono attivate precipitazioni da

News

Enorme temporale sfiora la Sardegna

Come sovente accade ogni anno (segno di una stagione estiva fisiologicamente in fase calante), quando le prime irruzioni di aria fredda nord atlantica alimentano la formazione di minimi depressionari sul nord