Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Maltempo con forti piogge e temporali, calo termico. Meteo poi variabile

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 28 MARZO 2016
Forte peggioramento in giornata in Sardegna, a causa della perturbazione legata al vortice iberico: il minimo di pressione ormai si è spostato a ridosso della nostra Isola e tenderà ulteriormente ad approfondirsi, per poi spostarsi sul Mar Tirreno. L’ondata di caldo pre-frontale, che ha portato temperature elevate, si smorzerà rapidamente sotto gli effetti del maltempo, a cui seguirà l’afflusso d’aria più fredda.

L’abbassamento termico favorirà il ritorno di neve anche sul Gennargentu, sebbene solo a quote elevate oltre i 1400-1500 metri. Le condizioni meteo volgeranno verso un miglioramento già fra mercoledì e giovedì, grazie alla spinta dell’anticiclone da ovest. Persisterà un po’ di variabilità, generata dall’insistenza di correnti fresche ed un po’ instabili dai quadranti settentrionali.

Resta ancora in bilico l’evoluzione meteo del weekend: è infatti possibile il passaggio di una perturbazione proprio a cavallo fra la Pasqua e Pasquetta che potrebbe portare un peggioramento veloce, d’entità ancora da valutare. La probabilità di precipitazioni sarebbe più elevata proprio per il lunedì, principalmente sul nord dell’Isola.

COSA ATTENDERCI NELLE NOSTRE ZONE
Martedì 22 marzo deciso peggioramento, con piovaschi inizialmente a ridosso dei rilievi dei versanti orientali e meridionali. Tra pomeriggio e sera giungeranno piogge e rovesci temporaleschi più diffusi, a partire dai settori ovest per poi estendersi a tutta l’Isola. I temporali potranno risultare anche violenti sui settori sud/occidentali ed oristanese. Neve sul Gennargentu oltre i 1600 metri. Venti inizialmente tra levante e grecale, poi in rotazione ovunque dai quadranti settentrionali entro sera, localmente forti sulle coste tirreniche. Temperature in calo.

Mercoledì 23 instabilità vivace residua con precipitazioni ulteriori nella prima parte del giorno, anche nevose dai 1500 metri. Seguirà un attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio, con sprazzi di sole. Venti moderati o forti da nord-nord/ovest, con raffiche anche ad oltre 80 km/h. Temperature in ulteriore calo.

sardegna-meteo-maltempo-piogge-temporali-neve

Giovedì 24 schiarite si alterneranno ad annuvolamenti, con addensamenti a tratti minacciosi specie al pomeriggio. Sarà bassa la probabilità di precipitazioni. Temperature in risalita nei valori massimi.

Venerdì 25 cieli poco nuvolosi, a tratti nuvolosi, con ulteriore aumento delle nubi in serata. Temperature pressoché invariate, un po’ di freddo nelle ore notturne. Venti settentrionali, in attenuazione.

Sabato 26 transiteranno nubi consistenti, possibili piovaschi sui settori occidentali e interni della Sardegna nelle prime ore del giorno.

Tendenza meteo successiva: tra Pasqua e Pasquetta potrebbe realizzarsi un peggioramento a causa di una perturbazione.

PREVISIONI METEO LUNGO TERMINE, IN BREVE
Periodo più stabile a fine marzo e con temperature di nuovo in rialzo. Avremo scenari meteo da piena primavera.

Previous Ultime meteo per Pasqua e Pasquetta, sarà rischio pioggia? La tendenza
Next Ci siamo: grossa Bassa Pressione sta per colpirci

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Venerdì maestrale impetuoso ma molto mite

Ci siamo quasi: Il dominio anticiclonico incontrastato da inizio mese ha le ore contate e inizia ad essere scardinato lungo i suoi settori settentrionali dal flusso di aria fredda artica,

Indici climatici

Crescono le probabilità di freddo e neve a bassa quota

E’ un’ipotesi che stiamo seguendo fin dall’ultima settimana di dicembre. Chi ci legge assiduamente saprà che le varie analisi proposte focalizzarono l’attenzione sui crescenti disturbi in seno al Vortice Polare, a

Previsioni

Il meteo per domani: sole e gran caldo

Le prossime 24 ore segneranno la massima estensione del promontorio anticiclonico africano. L’aria “bollente” di estrazione sahariana verrà pilotata dalle correnti di libeccio fino alle coste meridionali del Mare del