Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Forte peggioramento martedì 22 marzo

La fiammata primaverile che sta coinvolgendo la nostra regione ha le ore contate. L’avanzata del Vortice di Bassa Pressione attualmente sulla Spagna scaccerà l’Anticiclone africano e darà luogo a un forte peggioramento già domani. Dobbiamo considerare la possibilità di precipitazioni localmente intense a seguito dei contrasti termici che andranno a crearsi nello scontro tra l’aria caldo umida preesistente e quelle relativamente fredda che alimenta la depressione. Ragion per cui potrebbero manifestarsi anche intensi temporali. Ecco quindi che la mappa delle piogge per le prossime 24 ore mette in luce fenomeni localmente intensi:

Le piogge previste per martedì 22 marzo.

Le piogge previste per martedì 22 marzo.

I rovesci più consistenti dovrebbero abbattersi tra l’Iglesiente e il capoterrese, con accumuli di oltre 40 mm. Pioverà discretamente anche attorno al Gennargentu e le nuorese, con piogge in propagazione verso nord. La quota neve sarà relegata attorno ai 1800 metri, ma le temperature inizieranno a diminuire e diminuiranno forte tra mercoledì e giovedì.

Previous Oggi clima primaverile: probabili punte di 23-24°C
Next Febbraio 2016 incredibile: è stato il più caldo di sempre, dati allarmanti

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

10 curiosità che non sapevi su Marte

Il pianeta rosso, come è stato ormai ribatezzato Marte, è metà di continue indagini e studi per capire se può ospitare o meno forme di vita e, così come accaduto

News

Al via il peggioramento di Ferragosto

Il Team di Meteo Sardegna desidera auguravi un felice Ferragosto con un rapido aggiornamento dell’evoluzione meteo studiato e programmato per organizzare al meglio il vostro week end. Come si evince

News

Anticipo d’estate al culmine: arriveremo a 30°C?

Diciamo che già ieri alcune stazioni dell’isola – avremo modo poi di approfondire l’argomento proponendovi i dati rilevati – sfioravano quota 30°C. Le variazioni termiche odierne, votate al rialzo, dovrebbero