Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Prima del tepore primaverile, ancora instabilità pomeridiana

L’azione del nucleo d’aria fredda non si è ancora esaurita. Sulla nostra isola prevalgono condizioni di variabilità e gli annuvolamenti iniziano a diventare consistenti nelle zone interne. Ciò suggerisce un incremento dell’instabilità diurna, che difatti produrrà nuovi acquazzoni nel corso del pomeriggio. Stavolta verranno coinvolte le aree a ridosso dei maggiori rilievi isolani, a riprova che il riscaldamento delle ore centrali inizia a fare il suo lavoro. Ecco la mappa delle precipitazioni previste dalle ore 12 alla prossima mezzanotte:

Le piogge dalle ore 12 alla mezzanotte del 19 marzo.

Le piogge dalle ore 12 alla mezzanotte del 19 marzo.

I rovesci di pioggia più consistenti colpiranno il nuorese e le zone interne ogliastrine, dove non escludiamo la possibilità di occasionali temporali. Probabili dei fenomeni anche in Logudoro e lungo la catena del Marghine Goceano, sin verso Ozieri e il sassarese. Altrove avremo un po’ di nubi sparse ma assenza di precipitazioni.

Previous Strascichi d’instabilità, ma arriva sole per il weekend. Meteo di primavera
Next Le piogge di ieri: interessanti accumuli

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Sotto la lente

Venerdì 15 arriveranno piogge e temporali

L’analisi satellitare ha consentito di farsi un’idea sul quadro evolutivo in essere: aria fredda sta tracimando sui nostri mari e ben presto si formerà un Vortice di Bassa Pressione. E

Sotto la lente

L’instabilità non è finita: a breve nuovi forti temporali

In vista di un nuovo pomeriggio molto dinamico, proponiamo, come ieri, un’analisi di due fondamentali indici di instabilità per aver un’idea del quantitativo di energia disponibile oggi al suolo a

Sotto la lente

Rinfrescata di mercoledì: il nostro modello rincara la dose

Possiamo confermare quanto scritto ieri al presente LINK, ma nell’aggiornamento odierno del nostro LAM (modello matematico di previsione ad altissima risoluzione) emergono alcune variazioni importanti. Paragonando le due mappe quella