Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Dopo “El Nino” arriverà “La Nina”? Secondo gli esperti è possibile

Indicatori come ad esempio la temperatura della superficie oceanica e delle superfici terrestri confermano il graduale riassorbimento di “El Nino”. Ma a detta degli esperti del NOAA i modelli climatici mostrerebbero già dei pattern favorevoli allo sviluppo del fenomeno opposto: “La Nina”. Al pari del suo predecessore, potrebbe assumere intensità rilevante.

“L’incertezza rimane”, scrivono i ricercatori in una nota, “al momento abbiamo circa il 50% di probabilità che possa svilupparsi”. Vi rammentiamo che durante i periodi di ENSO negativo le acque superficiali del Pacifico equatoriale risultano più fredde della norma. Gli alisei raffreddano quella parte d’oceano e si hanno notevoli influenze sullo sviluppo di cicloni e uragani. Gli episodi più intensi sono stati registrati nel 1973-1974, 1975-1976, 1988-1989 e 2010-11 (in questo caso vennero registrate le inondazioni più violente della storia della Cina e del Bangladesh).

ENSO: El Nino e La Nina

ENSO: El Nino e La Nina

Previous Instabilità porterà piogge nel pomeriggio
Next Prime piogge a macchia di leopardo

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Oggi il protagonista sarà il gran caldo

Già ieri si mise l’accento sul forte rialzo delle temperature che avrebbe preso piede martedì, oggi riprendiamo l’argomento perché il caldo sarà certamente l’elemento di maggior interesse della giornata. Una

News

Ciclone si sposterà a est e causerà altre piogge

Abbiamo aperto la giornata proponendovi un rapido aggiornamento sulle condizioni meteorologiche in atto. S’è sottolineato come la rotazione ciclonica del Vortice stia alimentando forti venti e molte piogge. Piogge che

News

Forte calo delle temperature, ma non ovunque: caldo a est

L’attesissima, annunciata rinfrescata sta diventando realtà. Il vento di Maestrale, dopo aver scalzato l’aria rovente preesistente, ha dato il là al tracollo delle temperature in varie zone dell’Isola. Abbiamo già