Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Dopo mesi di caldo, marzo in Sardegna sta portando freddo

E’ quanto emerge, non proprio sorprendentemente, dall’analisi delle anomalie termiche continentale nelle prime 2 settimane di marzo. Per la prima volta da mesi, è possibile osservare imponenti differenze tra i settori centro occidentali europei e le zone orientali del continente. Diciamo pure che c’è stato un autentico ribaltone: laddove freddo e gelo sono di casa, ha continuato a far “caldo” (ovviamente per modo di dire). Il freddo, al contrario, ha scelto la via dell’ovest.

Se raffrontate con la media trentennale di riferimento (1981-2010), anche in Sardegna emergono valori più bassi. Non sono anomalie eclatanti, questo è vero, ma non dimentichiamoci l’andazzo precedente. Stiamo parlando di circa 1°C sotto media e tra l’altro la nostra isola è risultata una delle zone d’Italia a “soffrire” maggiormente le incursioni fredde polari e artiche.

Le anomalie termiche continentali nelle prime due settimane di marzo.

Le anomalie termiche continentali nelle prime due settimane di marzo.

Previous Nucleo freddo dalla Russia verso il Nord Italia: che effetti in Sardegna?
Next Instabilità porterà piogge nel pomeriggio

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Clima

Ci risiamo: prima settimana di novembre col caldo!

L’ultima decade d’ottobre c’aveva fatto sperare in un cambio di trend, quantomeno avevamo assistito ad un calo delle temperature tale da cancellare – o quasi – le pesanti anomalie termiche positive

Clima

Aprile 2017, a livello mondiale, è stato il più caldo di sempre

E’ quel che suggerisce l’ultimo rapporto climatico dell’ente americano NOAA, che mensilmente stila il bilancio termico dell’intero Pianeta. Durante il mese di aprile 2017 la temperatura media della superficie terrestre

Clima

El Nino sempre più intenso: quali conseguenze?

Abbiamo annunciato in questo EDITORIALE la presenza del Nino, anomalo riscaldamento delle acque del Pacifico al largo delle coste sud americane, durante la prossima stagione estiva con importanti conseguenze a livello