Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Meteo tornerà più instabile in settimana: frequenti acquazzoni, altra neve

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 19 MARZO 2016
Si chiude una settimana a tratti di maltempo e con clima invernale, per effetto di costanti impulsi d’aria fredda dal Nord Europa. Gli scenari meteo resteranno ancora improntati un po’ al freddo: in apertura di settimana nuova recrudescenza dell’instabilità, a causa di nuovi impulsi d’aria più fredda da est. Sono attesi rovesci soprattutto nelle ore più calde e sulle zone interne, anche favoriti dal riscaldamento diurno.

Ulteriore peggioramento meteo verso metà settimana, per effetto dell’intrusione di un vortice freddo dalla Russia. I massimi effetti dell’aria fredda sono attesi fra mercoledì e giovedì, quando si potrebbero avere le condizioni meteo più instabili, se non perturbate, per via di un minimo depressionario che gravità in prossimità della nostra Isola.

Solo a seguire, verso il prossimo weekend, potrebbe avviarsi un periodo dal meteo più stabile, causa l’ingresso più evidente di un’area di alta pressione. Anticiclone che dovrà comunque fare i conti con altre insidie fredde da est, ma anche a tentativi d’incursioni perturbate da ovest. Mediterraneo quindi conteso, osserveremo meteo dinamico anche dopo il 20 marzo.

COSA ATTENDERCI NELLE NOSTRE ZONE
Domenica 13 marzo meteo che risulterà finalmente discreto, con schiarite a tratti anche ampie. Qualche precipitazione sarà più probabile nelle ore pomeridiane, a carattere temporalesco e a ridosso dei maggiori rilievi del sud Sardegna. Non esclusi sconfimamenti dei rovesci anche su Cagliari ed hinterland. Le temperature non subiranno sostanziali variazioni, salvo lievi cali. Venti da N/NE deboli o moderati, con rinforzi sulla parte est dell’Isola. Variabili in giornata sul sud dell’Isola.

Lunedì 14 instabilità più accentuata e diffusa, che potrà dar luogo a qualche rovescio pomeridiano specie a ridosso dei rilievi montuosi interni del centro-sud Sardegna. Nevicate in montagna oltre i 1200 metri. Le temperature caleranno di qualche grado nei valori massimi diurni. Venti ancora prevalentemente settentrionali, localmente variabili sul sud Sardegna.

sardegna-meteo-marzo-sole-temporali-neve

Martedì 15 non si avranno particolari variazioni. Schiarite si alterneranno a nubi compatte, associate a rovesci più probabili sulle aree interne ed orientali nelle ore più calde, con sconfinamenti anche sulle coste. Spruzzate di neve sempre dai 1200 metri. Venti deboli variabili, poi tenderanno a ruotare da maestrale.

Mercoledì 16 la genesi di una bassa pressione potrebbe causare un peggioramento sul nord Sardegna, con locali precipitazioni. Temperature in calo. Venti occidentali.

Giovedì 17 piogge e rovesci interesseranno in modo più diffuso le aree centro-occidetnali della Sardegna. Meteo invernale.

Tendenza meteo successiva: ancora instabilità, proseguirà una fase meteo tipicamente invernale. Entro il weekend ci attendiamo un miglioramento meteo.

PREVISIONI METEO LUNGO TERMINE, IN BREVE
Prospettive verso la Settimana Santa con l’anticiclone che proverà a prendere il sopravvento. Ci potranno tuttavia essere perturbazioni da ovest, in un contesto climatico più mite.

Previous Ieri grandi piogge su coste orientali e sud Sardegna
Next Venti da est, meteo incerto. Aspettiamo altro freddo

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Meteo instabile, temperature in ulteriore calo

Le condizioni meteo sono cambiate, repentinamente. Un cambiamento come ben sappiamo innescato dall’irruzione fredda che recentemente ha coinvolto la Penisola Iberica e che in Sardegna aveva provocato un forte richiamo

Breve termine

Confermato il week end soleggiato e caldo, ma senza eccessi

Ottime conferme modellistiche per chi nel week end trascorrerà la giornata al mare o in escursione in montagna. L’imminente ondata di caldo non coinvolgerà il sabato e la domenica che

Previsioni

Temperature sopra la media per tutta la prima decade di agosto?

L’aggiornamento odierno dei preminenti modelli previsionali mondiali lascia trapelare pochissime speranze riguardo un sostanziale raffreddamento e ritorno alla normale nel breve-medio termine. Le anomalie termiche superficiali marine, negative in aperto