Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Violente grandinate in molte zone della Sardegna

Il pomeriggio ha segnato, come evidenziato subito dopo pranzo, un incremento dell’instabilità a seguito del transito di un fronte d’aria fredda in quota. Il contrasto col caldo preesistente ha generato possenti cumuli temporaleschi, che poi hanno dato vita a forti rovesci di pioggia e abbondanti grandinate. Grandine che è scesa copiosa in varie parti della Sardegna, tanto che in alcuni casi sembrava di osservare paesaggi invernali. Vi mostriamo alcune foto che hanno inviato i nostri amici lettori. Partiamo dai dintorni di Meana Sardo, ringraziando Maurizio Vacca per la concessione:

Grandine-Meana-Sardo

Proseguiamo con Desulo, ringraziando in questo caso Alberto Zilaghe e Pierfranco Serra (ultima foto e scatto di copertina):

Desulo-grandine

Desulo-grandine2

Desulo-grandine-3

Concludiamo con alcuni scatti sempre di Pierfranco Serra, che ha immortalato la splendida cumulogenesi in atto nei dintorni di Nuoro.

Cumuli-Nuoro

Cumuli-Nuoro-2

Previous Esplodono i temporali
Next Maltempo in arrivo: grandi piogge e ritorno della neve. Meteo più invernale

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Foto Gallery Sardegna

Splendida Cala Domestica

Splendida Cala Domestica; gioiello tra falesie calcaree, resti di attività minerarie e suggestive dune perfettamente immortalato da Alberto Mura. Qui, la prossima settimana, i bollenti venti di scirocco faranno schizzare

Multimedia

Nubifragio e frana a Seui

Nel pomeriggio di ieri i temporali accompagnati da intensità di precipitazione estreme hanno assunto in breve tempo caratteristiche di nubifragio riattivando problematiche legate al dissesto idrogeologico su più zone dell’isola. Nel

Reportage

Alluvione a Terramala il 10 ottobre 2010: il P.A.I. va rivisto

Nella località di Terramala, il bacino del Rio S’Arenargiu  non gode di un adeguato strumento urbanistico e tanto meno di un piano di prevenzione del rischio idrogeologico (nel P.A.I. del