Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Prima perturbazione, è solo l’inizio. Maltempo picchierà duro nel weekend

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 2 MARZO 2016
Siamo dinanzi ad una nuova importante svolta meteo, che culminerà in un’altra ondata di piogge che si preannuncia più consistente di quella che ha caratterizzato la parte centrale di febbraio. Un primo incisivo impulso perturbato è in transito in queste ore, con fenomeni anche temporaleschi che colpiranno in misura più diretta le aree occidentali della Sardegna, ma anche l’interno.

Sarà questo solo l’antipasto del maltempo successivo, che sopraggiungerà dopo una breve tregua. Il maltempo entrerà nel vivo nel corso del weekend, quando giungerà un profondissimo vortice ciclonico che potrebbe approfondirsi fino a valori di pressione particolarmente bassi sulla Sardegna. Ciò esalterà il maltempo, anche se la posizione del minimo barico è ancora soggetta a possibili modifiche nella previsione, mancando alcuni giorni.

Il meteo domenicale si preannuncia ricco di precipitazioni, le quali potranno risultare anche intense, non solo sui settori di ponente. Il maltempo si accompagnerà ad un progressivo calo termico ad inizio settimana e la neve cadrà quindi copiosa sui maggiori rilievi, per via di correnti d’aria più fredda in discesa dalla Francia. Ciò significa un meteo più invernale, che avremo nelle giornate successive.

COSA ATTENDERCI NELLE NOSTRE ZONE
Giovedì 25 febbraio rapido peggioramento per l’arrivo di una perturbazione da ovest, dopo le schiarite ancora diffuse nelle prime ore del giorno. Saranno possibili piogge o rovesci temporaleschi a partire dai settori ovest, dove i fenomeni risulteranno più intensi. Piogge e temporali si propagheranno verso le zone interne, mentre resterà al riparo la costa orientale. Temperature stabili, o in lieve calo ad ovest. Venti meridionali, in successiva rotazione serale da ovest-nord/ovest.

perturbazione-piogge-giovedi-sardegna

Venerdì 26 meteo incerto e variabilità, con nuove precipitazioni di debole entità che risulteranno più probabili, dal tardo mattino o primo pomeriggio, sui settori occidentali dell’Isola, specie tra Nurra, Logudoro ed alto oristanese. Venti occidentali deboli o moderati, tenderanno a disporsi in serata da S/SW. Ulteriore lieve calo termico di 1 o 2 gradi.

Sabato 27 si avvicinerà l’intensa perturbazione che produrrà un aumento della nuvolosità, sempre più compatta, e venti in rinforzo. Piogge diffuse attese nella seconda parte della giornata. Attesa neve inizialmente sulle cime del Gennargentu, poi fino attorno ai 1200/1400 metri. Venti forti in genere meridionali, locali raffiche di burrasca.

Domenica 28 marcato ulteriore peggioramento, il maltempo entrerà nel vivo con frequenti piogge e rovesci anche a carattere temporalesco. Nevicate anche copiose sulle cime del Gennargentu, oltre i 1000-1200 metri.

Lunedì 29, ultimo giorno di febbraio, ancora maltempo con precipitazioni diffuse, più intense sulle aree centro-occidentali dell’Isola. Ulteriori nevicate sui rilievi, ma a quote temporaneamente fino attorno agli 800-900 metri.

Tendenza meteo successiva: dal maltempo a spiccata instabilità invernale, con arrivo d’aria più fredda. Attese ulteriori piogge, ma in forma più sporadica e di minore intensità. Venti sostenuti esalteranno un clima invernale.

PREVISIONI METEO LUNGO TERMINE, IN BREVE
Prima parte di marzo che potrebbe vedere scenari a tratti instabili e con altro freddo che potrebbe giungere dopo il 4 marzo, assieme al maltempo. Possibile colpo di coda dell’inverno, da confermare. Vivremo comunque probabilmente altre fasi perturbate e con nuove precipitazioni.

Previous Tornano le piogge, poi anche l’inverno: avvio marzo dal meteo scoppiettante
Next Arriva una prima perturbazione: brutto dal pomeriggio

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Breve termine

Sabato il caldo picchierà duro: 40°C fino ad Oristano!

L’ondata di caldo in arrivo sulla nostra isola, a differenza di quella vissuta nella prima decade di luglio, sarà caratterizzata da una sostenuta ventilazione da scirocco nei bassi strati. Fattore

Previsioni

Prossimo week end a suon di temporali? vediamo dove

Da qualche giorno seguiamo con attenzione la tendenza meteo per il week end, e nella giornata di ieri abbiamo stilato la prima IPOTESI. Oggi i principali centri di calcolo previsionale