Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Maltempo in crescendo, il picco atteso ad inizio settimana. Meteo più invernale

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 18 FEBBRAIO 2016
Continuano a transitare in modo rapido sempre più perturbazioni in Sardegna, anche se finora le piogge sono state inferiori alle attese. Si può dire che finalmente abbiamo voltato pagina e in prospettiva immediata prevarrà sempre più un meteo ormai dinamico e a tratti perturbato. Una svolta, con recrudescenza del maltempo, è attesa nel week-end, quando si scaverà una depressione ad ovest dell’Isola.

Si preannunciano precipitazioni più abbondanti e durature con fase clou in avvio di settimana, per effetto del ciclone mediterraneo. Non solo la pioggia, ma tornerà con ogni probabilità neve copiosa in montagna, ma non si escludono eventuali comparse di fiocchi di neve a quote inferiori. Tutto dipenderà da quanto il freddo riuscirà pian piano a penetrare attraverso la Valle del Rodano.

Quel che è certo è che ci attendiamo un periodo fortemente perturbato, in alcune zone dell’Isola potranno cadere in totale anche oltre 100 mm di pioggia nei prossimi 7 giorni. Sarebbero piogge che, se confermate, porterebbero i totali pluviometrici di febbraio oltre la norma stagionale mancando ancora parecchio a fine mese, rappresentando una vera e propria boccata d’ossigeno per una terra afflitta dalla lunga siccità.

COSA ATTENDERCI NELLE NOSTRE ZONE
Venerdì 12 febbraio subentrerà una temporanea parziale tregua dopo le piogge della notte, in un contesto di spiccata variabilità. Nuovo peggioramento meteo atteso in serata sui settori occidentali, con piogge e rovesci. Temperature stabili o in lieve calo. Venti moderati, tendenti a forti, da ovest-sud/ovest.

Sabato 13 condizioni di meteo variabile. Non mancheranno nuove piogge nelle primissime ore della giornata, che poi diverranno più deboli ed intermittenti. Assenza di fenomeni sulla costa orientale. Rialzo delle temperature. Venti occidentali moderati, a tratti forti.

Domenica 14 ulteriore peggioramento, scenari di maltempo da metà giornata con piogge e temporali anche di forte intensità. I fenomeni tenderanno a localizzarsi nel pomeriggio-sera sul sud Sardegna. Clima ancora decisamente mite, dalle caratteristiche autunnali.

domenica 14

Lunedì 15 giornata di maltempo, con precipitazioni frequenti e diffuse, localmente a carattere temporalesco. Possibilità di nubifragi soprattutto sulla parte settentrionale della Sardegna.

Martedì 16 insiste meteo perturbato, specie sul nord dell’Isola. Piogge anche abbondanti. Neve oltre i 1000 metri. Temperature in calo e venti in rinforzo da ovest-nord/ovest.

Tendenza meteo successiva: permarrà instabilità, a tratti maltempo, con frequenti rovesci. Situazione meteo favorevoli ad ulteriori nevicate in montagna, ma le temperature non subiranno sostanziali variazioni degne di nota.

PREVISIONI METEO LUNGO TERMINE, IN BREVE
Riteniamo altamente probabile che il meteo possa mantenersi dinamico e con occasione per ulteriori piogge. Nuove perturbazioni sono infatti attese tra il 19 ed il 20 febbraio, con nuovo rialzo delle temperature derivante dall’attenuazione dell’influenza delle correnti artico-marittime.

Previous Forti contrasti termici: mite sulle coste, freddo in montagna
Next Grandi piogge e un po' di freddo, poi Alta Africana? Febbraio meteo estremo

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Previsioni

Furioso maestrale da venerdì: torneranno FRESCO e PIOGGE?

La breve parentesi calda, che conoscerà l’apice tra mercoledì e giovedì, verrà seguita da un repentino ed intenso cambio di circolazione. Come anticipato la settimana scorsa e come confermano i

Previsioni

Non solo caldo nel week end

L’ultimo week end di estate meteorologica non sarà caratterizzato solo dal gran caldo sub tropicale indotto dall’ennesima rimonta anticiclonica africana (per vedere il dettaglio delle temperature attese, ecco il LINK)

Breve termine

Caldo record, siamo nella fase peggiore

Come preannunciato da giorni, la fase centrale della settimana avrebbe riservato il peggio di quella che è sicuramente la peggior ondata di caldo di quest’estate. Ma non solo, possiamo dirvi