Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Perturbazione sulla Spagna, ma da noi arriva aria più calda

Osservando l’immagine satellitare abbiamo una panoramica decisamente chiara dello scenario barico europeo: emerge un possente Vortice freddo (il Vortice Polare) a ridosso della Scandinavia, mentre a latitudini meridionali prevale una circolazione anticiclonica. Anticiclone che è collocato proprio sulle nostre teste e non fatevi trarre in inganno da quella piccola Bassa Pressione sullo Stretto di Gibilterra perché non riuscirà ad aprirsi un varco verso la Sardegna. Al più riuscirà ad inviarci della nuvolosità, che a contatto con l’Alta Pressione tenderà a sfrangiarsi e a dissolversi, tant’è che osserveremo prevalenti velature. L’effetto più evidente, invece, sarà quello dell’ulteriore afflusso d’aria calda. Afflusso che sta già prendendo corpo e che si esplicherà maggiormente tra domenica e martedì 2 febbraio. In quel momento registreremo, probabilmente, valori termici ancor più alti rispetto agli ultimi giorni.

Gli altri annuvolamenti presenti sulla nostra Isola, soprattutto nel sud, sono sempre riconducibili agli alti tassi di umidità in condensazione nelle ore più fredde (quelle notturne). Quel che preme sottolineare è che al di là delle Alpi stanno avvenendo grandi manovre. Il Fronte Polare (freddo, perturbato, la cui traiettoria è rappresentata dalle frecce), associato direttamente all’omonimo Vortice, sta scendendo di latitudine e minaccia battaglia. Affinché possa avere degli effetti su di noi occorrerà attendere ancora qualche giorno.

Fonte immagine EumetSat 2016, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Fonte immagine EumetSat 2016, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Previous Temperature in forte diminuzione dai primi di febbraio
Next Ancora clima primaverile, stasera nubi in aumento

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

Imminente temporale su Cagliari

Temporale accompagnato da frequenti fulminazioni abborda il capoluogo sardo. Sull’hinterland settentrionale della città iniziano a scaricarsi i primi rovesci che nei prossimi istanti investiranno pure la città. Le scansioni del

Analisi Meteosat

L’esplosiva perturbazione iberica è a due passi da noi

L’abbiamo definita “bomba iberica” perché gli effetti che sta producendo, da giorni, sull’Europa occidentale sono rilevantissimi. Sono state registrate grandinate, furiose, trombe d’aria e nubifragi. Basterebbe menzionare solo uno degli

Analisi Meteosat

Anticiclone piglia tutto: si prepara ondata di gran caldo

Le piccole insidie delle ultime ore, che in Sardegna non hanno avuto alcun effetto rilevante se non un temporaneo aumento del vento di Maestrale, sono alle spalle. Non deve neppure