Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Anticiclone di “primavera” già in Sardegna: scaccia via piogge e freddo

Il quadro meteo climatico sta subendo un repentino cambiamento. Dopo il freddo e qualche pioggia, peraltro una breve parentesi invernale, si sta tornando alla situazione barica registrata nei mesi di novembre e dicembre. Osservando l’immagine satellitare siamo in grado di farci un’idea precisissima della distribuzioni di Alte e Basse Pressione sullo scacchiere continentale: la Depressione d’Islanda trova spazio per un affondo sull’Atlantico portoghese, innescando la risposta di un promontorio anticiclonico africano sulle nostre teste. Non solo. La spinta è così intensa che la cupola è giunta a latitudini artiche e così facendo facilita lo scivolamento di una massa d’aria gelida sull’Europa sudorientale.

Purtroppo, dobbiamo dirlo, le dinamiche emisferiche ampiamente discusse la scorsa settimana – Vortice Polare in rinforzo – ci condurranno ad un altro lungo periodo di stabilità atmosferica. Avremo giornate soleggiate, un discreto rialzo delle temperature, umidità in aumento, smog nei grandi centri urbani, nebbie e un po’ di nubi basse. Ma ciò che più preoccupa è che sino ai primi di febbraio non sembrano esserci le condizioni ideali per uno sblocco e per il ritorno di piogge degne di tal nome. Insomma, la crisi idrica – già drammatica – è destinata ad aggravarsi.

Fonte immagine EumetSat 2016, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Fonte immagine EumetSat 2016, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Previous Anticiclone persistente e siccità in Sardegna. Ultime novità per febbraio
Next Meteo dominato dall'Anticiclone: la previsione per oggi

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Astronomia

In arrivo l’asteroide di Halloween: come osservarlo?

Il 31 ottobre un nuovo asteroide, individuato e scoperto solo due settimane fa, passerà a distanza ravvicinata dalla Terra. Si chiama 2015 TB145, passerà a 1,3 distanze lunari da noi (circa 499.000 km) e

News

E’ iniziata l’estate, tra sole e temporali pomeridiani

Terminato maggio, che come ben sappiamo ha proposto temperature più alte della media trentennale di riferimento, è giunta l’estate. Il 1° giugno sancisce infatti l’avvio della stagione meteorologica, mentre per

Analisi Meteosat

Robusta perturbazione avanza minacciosa

Nel primo articolo di giornata abbiamo evidenziato un importante cambiamento da ovest. Abbiamo sottolineato come la nuvolosità stesse aumentando anche a ovest, mentre lo Scirocco continuava a soffiare sui settori