Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Seguiamo insieme l’arrivo del freddo

Ancora una volta ci affidiamo all’immagine del satellite che ci offre una panoramica su quel che sta accadendo in Europa. Anzitutto vediamo una disposizione delle correnti dai quadranti occidentali a precedere l’arrivo della perturbazione serale. Ma l’attenzione va focalizzata tra il Regno Unito e la Scandinavia, perché è là che il freddo sta prendendo corpo. Vedete le due Basse Pressioni in prossimità delle Isole Britanniche? Bene, quei Vortici serviranno a pescare parte del gelo collocato sulla Penisola Scandinava. Ma affinché il tutto possa tracimare sul Mediterraneo v’è necessità di una dinamica imprescindibile: l’elevazione dell’Alta delle Azzorre.

L’Anticiclone è apparentemente collocato nella medesima posizione dei giorni scorsi, ma se aguzzate la vista a ovest del Portogallo è in atto un rialzo pressorio consistente. La freccia indica la partenza della pulsazione anticiclonica, che fin da domani punterà l’Islanda facilitando lo scivolamento del freddo verso la nostra regione. Da domani sera, statene pur certi, inizieremo a percepire un forte abbassamento della temperatura. Sarà lo start dell’irruzione.

Fonte immagine EumetSat, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Fonte immagine EumetSat, rielaborazione grafica a cura della Redazione del Meteo Sardegna.

Previous Arriva una perturbazione, precede l'irruzione fredda
Next Temperature giù da domani: arriva la neve in collina

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Analisi Meteosat

Meteo in miglioramento, ma si affacciano perturbazioni atlantiche

Il Ciclone mediterraneo – divenuto tale a ridosso della nostra regione –  che ha colpito, pesantemente, l’Italia centro meridionale si è allontanato. Il quadro meteorologico ne ha tratto giovamento, mostrandosi

Analisi Meteosat

La perturbazione è arrivata in Italia: ecco cosa accadrà in Sardegna

Non vi abbiamo abbandonato, non preoccupatevi. Riprendiamo le nostre consuete analisi evidenziando i rilevanti cambiamenti in atto. Dopo una giornata interlocutoria, quella di ieri – peraltro ha fatto addirittura caldo

Analisi Meteosat

Zero termico a 4000 metri, neve in rapido scioglimento

Come da attese, la bolla d’aria calda sub tropicale a supporto dell’alta pressione in rafforzamento sul Mediterraneo, ha determinato una considerevole risalita dello zero termico che, dopo essere calato fino