Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

Arriva una perturbazione, precede l’irruzione fredda

Come già anticipato nei giorni scorsi, quella odierna sarebbe stata una giornata spartiacque tra l’impianto circolatorio dominatore della prima parte di gennaio – l’Atlantico – e uno scossone meteo climatico che porterà l’inverno fin nel cuore del Mediterraneo. Spartiacque perché siamo in attesa di una perturbazione oceanica che inizierà ad apportare i propri effetti – in termini di precipitazioni – a partire da stasera e precederà l’ingresso dell’aria fredda artica.

In queste prime ore del mattino fa ancora un po’ freddo, ma il vento si sta orientando da Libeccio – sudovest – accompagnando aria umida ben più mite e un sistema nuvoloso organizzato. Le temperature saliranno e oggi le massime si riporteranno un po’ al di sopra delle medie stagionali. Lungo la fascia orientale si potrebbero sfiorare – se non raggiungere – i 20°C ma saranno frequenti i valori superiori a 15°C.

Dicevamo delle nubi. Arriveranno dal pomeriggio e pian piano prenderanno possesso dell’intera regione. Stasera avremo le prime deboli piogge sulle province settentrionali, soprattutto tra sassarese e Gallura. Poi, nel corso della prossima notte, i fenomeni dovrebbero intensificarsi propagandosi verso sud – settori di ponente – concentrandosi maggiormente a ridosso dei rilievi esposti a ponente.

Il meteo di oggi, giovedì 14 gennaio.

Il meteo di oggi, giovedì 14 gennaio.

Previous Aria fredda artica e neve a quote basse. Sarà un week-end da pieno inverno
Next Seguiamo insieme l'arrivo del freddo

About author

Potrebbe piacerti anche questo

News

L’aria rovente Sahariana è pronta all’assalto

Un osservatore distratto, guardando l’immagine satellitare allegata, potrebbe avanzare ipotesi evolutive errate. Ad esempio, vedendo quella grossa struttura perturbata atlantica (per intenderci, è la Depressione d’Islanda) potrebbe lanciarsi in una

News

Sino al 2020 le temperature globali potrebbero crescere ancora tanto

Gli studiosi del Met Office, il servizio meteorologico britannico, hanno stilato tendenza previsionali per gli anni 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020. Beh, leggendole vengono i brividi: farà sempre più caldo, anche

News

Siccità in Messico fa riemergere un tempio del XVI secolo

Sono davvero suggestive le immagini che giungono da Quechula, nella regione del Chapas in Messico dove, la forte siccità di quest’anno, ha abbassato  il livello dell’acqua del fiume Grijalva che