Previsioni Meteo

Sassari | Nuoro | Cagliari | Oristano | Olbia | Tempio Pausania | Lanusei | Tortolì | Sanluri | Villacidro | Carbonia | Iglesias

E’ un pomeriggio di primavera: raggiunti 22°C!

Oggi, inevitabilmente, l’attenzione è tutta rivolta alle condizioni climatiche che stanno coinvolgendo la Sardegna. Sapevamo che le temperature avrebbero continuato ad aumentare, così come sapevamo – basandoci sulle proiezioni del nostro modello matematico ad alta risoluzione – che le massime avrebbero superato 20°C.

In effetti le varie segnalazioni provenienti da varie parti dell’isola ci danno ragione: la stagione più calda è quella di Capo Bellavista, con ben 22°C! A seguire tutta una serie di località che superano quota 21°C: Capo San Lorenzo, Barisardo, Olbia, Porto Torres, Orosei. Stiamo parlando di temperature tipicamente primaverili, riscontrabili facilmente nei mesi di marzo e aprile. Insomma, il trend degli ultimi mesi sembra non voglia cambiare.

Una splendida panoramica su Costa Corallina, con alle spalle i torrioni calcarei dell'isola di Tavolara. Fonte ornero.it/

Una splendida panoramica su Costa Corallina, con alle spalle i torrioni calcarei dell’isola di Tavolara. Fonte ornero.it/

Previous Week-end mite, qualche pioggia ad ovest. Più freddo da martedì, neve sui monti
Next Freddo: temperature in calo tra martedì e mercoledì prossimi

About author

Potrebbe piacerti anche questo

Cronaca

Temperature della notte fino a 5°C

Il sempre più vivace ingresso dell’aria fresca scandinava, il progressivo indebolimento dei venti di maestrale e i bassi tassi di umidità relativa nei bassi strati troposferici hanno permesso una forte dispersione

Cronaca

Caldo notturno: temperature fino a 10°C sopra la media!

La perturbazione responsabile del forte maltempo tra la Francia meridionale ed il centro nord Italia ha inviato masse d’aria calda sub tropicale in direzione della nostra isola dove sono aumentate

Cronaca

Temperature notturne di nuovo tropicali: Capoterra la più calda

Il ritorno nei bassi strati di correnti sciroccali, in accompagnamento alla bolla sub tropicale che interesserà nei prossimi giorni la penisola iberica determinando in loco una nuova feroce ondata di